BOS Bruins
0
Detroit Red Wings
0
1. tempo
(0-0)
FLO Panthers
1
WAS Capitals
2
1. tempo
(1-2)
NJ Devils
0
SJ Sharks
1
1. tempo
(0-1)
MIN Wild
ARI Coyotes
02:00
 
NAS Predators
COB Jackets
02:00
 
STL Blues
TB Lightning
02:00
 
coronavirus-una-novantenne-la-prima-vaccinata-in-svizzera
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
5 ore

Confermati i primi casi di variante Omicron in Svizzera

L’Ufficio federale della sanità pubblica annuncia che sono due le persone ad averla contratta
Svizzera
6 ore

Boom di vaccinazioni nel Giura: chiesto aiuto all’esercito

Le autorità cantonali scrivono alla Confederazione al fine di poter beneficiare dei militari per aumentare le proprie capacità di somministrazione
Svizzera
8 ore

Salta la festa di Cassis per la prevista elezione a presidente

Le celebrazioni, posticipate all’estate 2022, avrebbero dovuto tenersi in Ticino il prossimo 16 dicembre
Svizzera
9 ore

Stretta su Covid pass e mascherine, Berna vara nuove misure

Si profila l’estensione dell’obbligo del certificato e la limitazione della validità dei test. Valutati pure tre scenari sul posto di lavoro
Svizzera
10 ore

Anche a Lucerna bagni unisex in scuole e impianti sportivi

Meno di due settimane fa ne avevano annunciato l’installazione il Politecnico federale e l’Università di Losanna
Svizzera
10 ore

Il Tf: ritirata a un medico la licenza di prescrivere metadone

La dottoressa zurighese aveva venduto farmaci sottoposti a prescrizione a tossicodipendenti pur non essendo autorizzata alla vendita
Svizzera
10 ore

Misure anti-Covid alla Posta: da domani mascherina e telelavoro

Ammesse solo cinque persone per le riunioni fisiche, annullati gli eventi di fine anno. La mascherina sarà indossata anche da seduti al posto di lavoro
Svizzera
11 ore

Aeroporto di Zurigo, aumenta la droga scoperta

Anche 90 kg in un giorno. La maggior parte delle spedizioni intercettate proviene dal Sudafrica ed è destinata al Regno Unito
Svizzera
23.12.2020 - 10:360
Aggiornamento : 20:00

Coronavirus, una novantenne la prima vaccinata in Svizzera

La vasta campagna di immunizzazione ha preso il via a Lucerna; oggi inizierà anche in Appenzello Interno. Intanto sono arrivate le prime 107mila dosi di vaccino

a cura de laRegione

Dopo un'attesa spasmodica durata settimane, oggi Lucerna, Zugo, Appenzello Interno, Svitto e Nidvaldo sono stati i primi Cantoni a proporre la vaccinazione contro il coronavirus, in quella che sarà la più vasta operazione di questo tipo nella storia svizzera. La priorità è ovviamente andata alle persone a rischio: la prima in assoluto a ricevere una dose è stata una signora 90enne di una casa di cura della campagna lucernese.

Lo ha confermato il capo del Dipartimento della sanità lucernese, Guido Graf (PPD), nel corso di una visita a un centro di vaccinazione. Graf ha sottolineato come la vaccinazione rappresenti un importante tassello nella lotta contro il coronavirus e si è detto anche molto contento che si sia potuto incominciare con le operazioni ancora prima di Natale.

Graf ha aggiunto di essere stato informato ieri in serata dell'arrivo di circa 5000 dosi, una notizia che lo ha sollevato. Lucerna ha incominciato a riflettere su come prepararsi al meglio in vista di una vaccinazione di massa già quest'estate. La Task force istituita apposta dopo lo scoppio della crisi è sempre stata attiva.

Come indicato già qualche giorno fa dal governo cantonale, i primi ad essere vaccinati saranno gli ospiti delle case di riposo e di cura, seguiti dai collaboratori. Da ricordare che, per raggiungere una protezione ottimale, alla prima iniezione deve seguirne un'altra a distanza di tre settimane.

Ieri sono giunte nella Confederazione le prime 107'000 dosi del prodotto firmato Pfizer/BioNTech: i vaccini sono stati presi in consegna dalla Farmacia dell'esercito e distribuiti ai Cantoni. Oltre a Lucerna, anche Zugo, Appenzello Interno, Svitto e Nidvaldo hanno svolto oggi le prime immunizzazioni.

A Zugo, le vaccinazioni sono state effettuate per mano di un medico in una casa di cura. Consegna, preparazione e somministrazione si sono svolte senza intoppi, hanno informato le autorità. Un secondo stock di dosi per future inoculazioni è stato fornito all'ospedale cantonale.

Ad Appenzello Interno sono state ordinate cinquanta dosi. L'azione ha preso avvio nel pomeriggio: entro domani a mezzogiorno almeno una quarantina di persone dovrebbero essere vaccinate, ha detto a Keystone-ATS Markus Schmidli, il medico responsabile. Anche qui, i primi a beneficiarne sono stati i residenti particolarmente a rischio di strutture specializzate. Non tutti sono però in grado di decidere da soli: a volte può essere richiesta la firma di parenti o di un tutore.

Nel canton Svitto ad avere l'onore è stata una casa di cura del comune di Schübelbach, ha reso noto la Cancelleria di Stato. La maggior parte di ospiti e dipendenti è stata vaccinata nel pomeriggio odierno.

In quel di Nidvaldo, stando a quanto riferisce la Cancelleria, il vaccino è stato somministrato a circa 100 anziani di una struttura, grazie all'aiuto di diversi medici di famiglia. La stragrande maggioranza ha accettato di sottoporsi all'inoculazione.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved