Ginevra
Losanna
19:45
 
coronavirus-in-svizzera-situazione-stagnante-ad-alto-livello
Virginie Masserey (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora

L’Udc argoviese sostiene la Legge Covid-19

Si tratta della prima sezione cantonale democentrista a raccomandare l’accettazione del testo in votazione il 28 novembre
Svizzera
2 ore

In Svizzera oltre un quinto degli apprendistati viene interrotto

Tuttavia, stando all’Ufficio federale di statistica, quattro quinti degli interessati riprendono il loro tirocinio
Svizzera
2 ore

Sfruttare lo scioglimento dei ghiacciai per produrre elettricità

Il Consiglio federale si dice disposto a redigere uno studio sul tema, a seguito di un postulato
Svizzera
3 ore

Anche il Canton Vaud ha la sua zanzara tigre

È la prima volta che si registra la presenza dell’Aedes albopictus. Intanto l’insetto indesiderato si espande anche in Vallese e a Ginevra...
Svizzera
3 ore

Svizzeri di mentalità aperta nei confronti della diversità

Ma esistono differenze all’interno del Paese. Lo dice un’indagine dell’Ufficio federale di statistica nel 2016, 2018 e 2020
Svizzera
3 ore

Aldi richiama uno zaino porta-bambino per pericolo cadute

Stando all’Ufficio prevenzione infortuni (Upi), non si può infatti escludere che una delle rondelle in plastica del sistema di trasporto si rompa
Svizzera
3 ore

Zurigo ha un 15% di dimoranti stranieri, giovani e qualificati

I dotati di permesso sono il gruppo di popolazione con la più forte crescita. Il 21% viene dalla Germania, l’8% dalla Francia e il 4% dall’Italia
Svizzera
3 ore

Risolta la panne ai certificati Covid

L’Ufficio federale per l’informatica e le telecomunicazioni (Ufit) precisa che la panne non riguarda i falsi certificati Covid che girano in rete
Svizzera
4 ore

Berna non tollererà un’altra manifestazione anti-Covid stasera

L’annuncio in seguito agli appelli lanciati sui social per una ‘manifestazione spontanea’, non autorizzata
Svizzera
4 ore

Quattro svizzeri su cinque portano occhiali o lenti a contatto

La proporzione è aumentata negli scorsi 4 anni. Secondo un sondaggio dell’associazione Optikschweiz, a dovervi fare ricorso è ben l’80% della popolazione
Svizzera
5 ore

In Svizzera 1’792 contagi, sale il tasso di positività

Nelle ultime 24 ore sono state ricoverate 18 persone, segnalati 8 decessi
Svizzera
7 ore

Terza panne nel sistema dei certificati Covid in un mese

Lo comunica l’Ufficio federale informatica e telecomunicazioni (Ufit). Non è possibile emettere nuovi certificati, ma si possono verificare quelli emessi
Svizzera
8 ore

In Svizzera balzo dei casi settimanali, stabili i decessi

Il numero dei contagi da una settimana all’altra è aumentato di oltre un terzo. Calo dei pazienti Covid in cure intense, stagnanti i decessi
Svizzera
9 ore

Smartphone, si spende di più per tenerlo più a lungo

L’iPhone rimane l’apparecchio più impiegato in Svizzera, anche sul mercato dell’usato davanti a quelli di Samsung, poi Huawei
Svizzera
22.12.2020 - 15:520
Aggiornamento : 17:06

Coronavirus, in Svizzera 'situazione stagnante ad alto livello'

Lanciata la campagna per la vaccinazione, priorità a over 75 e malati cronici gravi. Nessuna conseguenza o differenza giuridica per chi non si vaccinerà

"In Svizzera, siamo sempre in una stagnazione dell'epidemia ad alto livello. C'è una tendenza all'aumento del numero di casi e di stagnazione dei ricoveri e dei decessi". È quanto ha dichiarato la responsabile della Sezione malattie infettive dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) Virginie Masserey, in una conferenza stampa oggi a Berna.

Con 4'275 casi, 129 decessi e 171 persone ricoverate in ospedale nelle ultime 24 ore, la situazione è molto simile a quella di martedì scorso, in cui si contavano 4'271 nuovi casi di coronavirus, 103 nuovi decessi e 187 ospedalizzazioni.

"La situazione resta tesa anche nei reparti di cure intensive, dove il 72% dei posti sono occupati, mentre il 60% dei letti sono utilizzati da pazienti Covid", ha aggiunto Masserey, precisando che occorrerà continuare ad applicare le misure prese finora. Infatti, la vaccinazione - che incomincerà a livello federale il 4 gennaio 2021 - prenderà del tempo prima di mostrare i risultati e gli effetti saranno maggiori quanto minori saranno i casi di coronavirus.

Masserey, che si è detta sollevata dalla decisione dei cantoni romandi di richiudere bar e ristoranti, ha pure precisato che durante i giorni natalizi - come nel corso dei normali week-end - non verranno pubblicate cifre concernenti i contagi, i decessi e i ricoveri in ospedale. "I dati saranno attualizzati il lunedì 28 dicembre", ha aggiunto.

Campagna informazione per vaccinazione

Oggi le autorità federali hanno pure lanciato la campagna in favore della vaccinazione, precisando tuttavia che non sarà obbligatoria. Tenuto conto dei pochi vaccini messi a disposizione in un primo tempo, le persone di oltre 75 anni e i malati cronici gravi saranno prioritari.

Il presidente della Commissione federale per le vaccinazioni Christoph Berger ha spiegato ai media che "il vaccino funziona ed è stato testato nell'ambito di studi approfonditi". Dopo gli ultra 75enni e le persone con malattie preesistenti gravi, verranno contattate le persone tra 65 e 74 anni, poi gli under 65.

In generale, la vaccinazione è pure raccomandata per le persone che sono già state malate di Covid, tre mesi dopo essere guarite. "Soltanto per chi ha un'allergia grave alle componenti del vaccino viene sconsigliata la vaccinazione", ha aggiunto Berger.

Per quanto riguarda la campagna vera e propria, essa sarà lanciata nelle tre lingue nazionali, attraverso lo slogan "Cosa devo sapere sulla vaccinazione?". La popolazione svizzera deve disporre di informazioni trasparenti e comprensibili per decidere se vaccinarsi o meno, ha precisato l'esperto. In una prima fase, delle inserzioni richiameranno l'attenzione sull'offerta di informazioni pubblicate sul sito https://www.bag.admin.ch/vaccinazione-covid19 . A disposizione vi sarà anche il numero telefonico seguente: +41 58 377 88 92 (dalle 6.00 alle 23.00).

Vaccinazione non è una corsa tra i cantoni

Dal canto suo, il presidente dell'associazione dei medici cantonali, Rudolf Hauri, ha sottolineato come il lancio della vaccinazione non debba essere una corsa tra i cantoni. Diversi elementi devono ancora essere perfezionati, ha dichiarato.

Anche se Appenzello interno o Lucerna incominceranno già domani a somministrare i primi vaccini ai residenti di case di cura e ricoveri, "le istruzioni al personale di cura, i preparativi nelle strutture e la documentazione devono essere tutte della stessa qualità", ha aggiunto Hauri.

Inoltre, personale amministrativo e medico deve ancora essere reclutato. "I cantoni saranno pronti dall'inizio di gennaio", ha affermato. Le esperienze fatte nei prossimi giorni dovranno servire quale base per ottimizzare le procedure. La vaccinazione delle persone immobilizzate a casa non è ancora possibile, ha proseguito Hauri.

La vaccinazione negli studi medici e nelle farmacie sarà possibile soltanto quando vi sarà a disposizione un numero sufficiente di dosi e quando gli aspetti logistici saranno chiariti. Hauri ha già sin d'ora invitato la popolazione a dotarsi di un libretto di vaccinazione elettronico al fine di facilitare le procedure.

Nessuna conseguenza per persone non vaccinate

La vaccinazione, è stato ricordato, rimane volontaria e non è previsto che diventi obbligatoria, almeno per il momento, ha assicurato la vicedirettrice dell'Ufficio federale di giustizia Susanne Kuster. La legge garantisce la libertà individuale.

Non possono esserci differenze giuridiche tra le persone a cui viene somministrato il vaccino e quelle che non vogliono essere vaccinate, ha precisato. Affinché la legislazione cambi, ci vuole dapprima l'intervento dei legislatori. Ma anche se la legge dovesse cambiare, la protezione della personalità e dei dati saranno sempre da rispettare, ha aggiunto Kuster.

Ingrandisci l'immagine
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved