laRegione
violenza-negli-stadi-2019-20-senza-scossoni
Foto Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 gior

Il Prix Courage a genitori di vittima di mobbing online

La loro figlia si suicidò dopo aver subito attacchi sui social network. Ora si battono contro il sexting tra i ragazzi
Svizzera
1 gior

Pronta la candidatura svizzera al Consiglio di sicurezza Onu

Cassis: siamo partner affidabili, con una lunga tradizione di promozione della pace. Sommaruga: siamo costruttori di ponti. Elezioni nel giugno 2022.
Svizzera
1 gior

Lobbismo, Il Nazionale silura progetto per più trasparenza

Il progetto prevedeva l'indicazione obbligatoria da parte dei lobbisti del datore di lavoro e dei loro mandati e un limite di autorizzazioni di accesso
Svizzera
1 gior

Caso Fifa, Valcke assolto dall'accusa di corruzione

Lo ha stabilito il Tribunale penale federale di Bellinzona. L'ex segretario generale è stato condannato per falsità in documenti e amministrazione infedele
Svizzera
1 gior

'Capacità degli ospedali superate in poche settimane'

Per il capo della task force Covid-19, solo fermare la tendenza dei contagi eviterà la saturazione. Sotto pressione anche medici di famiglia e psichiatria
Svizzera
1 gior

Coronavirus, in Svizzera 279 ricoveri e 52 morti

I nuovi casi registrati sono 9'207 per un tasso di positività in leggera diminuzione al 24%
Svizzera
1 gior

Anche le sigarette elettroniche saranno tassate

Dopo il Consiglio degli Stati, anche il Nazionale ha approvato la mozione che incarica il governo di elaborare la base legale
Svizzera
1 gior

Il Canton Giura chiude bar e ristoranti

Il provvedimento scatterà il 2 novembre. Vietati inoltre gli assembramenti con più di cinque persone, anche in famiglia
Svizzera
1 gior

Epidemia e congiuntura: peggiorano le prospettive economiche

Il Kof di Zurigo aggiorna al ribasso il proprio barometro. Colpiti soprattutto servizi, alberghi e ristoranti
Svizzera
1 gior

I cinema elvetici lanciano l’allarme: rischio chiusura

Il limite di 50 spettatori mette in crisi il settore: 'Berna avrebbe fatto meglio ad assumersi la responsabilità finanziaria di chiudere'
Svizzera
2 gior

Coronavirus, ‘mascherina all’interno anche con distanza’

La raccomandano gli esperti della task-force federale. Il virus, ricordano, può diffondersi attraverso aerosol
Svizzera
2 gior

Farmaci generici, respinto il sistema dei prezzi di riferimento

Il Consiglio nazionale preferisce quello delle importazioni parallele. Approvato il primo pacchetto di misure per ridurre i costi della salute.
Svizzera
2 gior

Pigioni commerciali, primo passo in Parlamento

Il Consiglio nazionale, con un voto risicato, entra in materia sul progetto che vorrebbe concedere uno sconto del 60% ai locatari colpiti dal lockdown
Svizzera
01.10.2020 - 12:360

Violenza negli stadi, 2019-20 senza 'scossoni'

La maggior parte delle partite di calcio e hockey si sono svolte senza particolari episodi violenti. Super League più a rischio, ma anche i derby di hockey

Nella stagione 2019-2020 le manifestazioni sportive si sono svolte nella maggior parte dei casi senza particolari episodi di violenza tra i tifosi. È quanto emerge dal secondo rapporto sul tema stilato dall'Ufficio federale di polizia (fedpol). I reati commessi nei pressi degli stadi di calcio e delle piste di hockey riguardano perlopiù l'accensione di oggetti pirotecnici, seguiti da danneggiamenti e accensione di petardi.

La Presentazione elettronica della situazione sportiva svizzera (Pesss-Reporting) per la stagione 2019-2020 ha preso in considerazione tutte le giornate di gare delle due categorie superiori di calcio e hockey.

Tre categorie

Le manifestazioni sportive, in base al pericolo e agli episodi di violenza, sono state suddivise nelle categorie verde (alcun episodio di violenza, oppure solo di lieve entità), giallo (si sono verificati episodi di violenza) e rosso, quando durante la manifestazione sportiva si sono "verificati episodi di violenza particolarmente gravi", indica oggi fedpol.

Lo scorso febbraio, a causa del coronavirus, sono stati interrotti i campionati. La Swiss Football League ha deciso di riprendere la stagione con un numero molto ridotto di spettatori presenti negli stadi. I 153 incontri disputati in queste circostanze straordinarie, dal 14 giugno al 31 agosto 2020, sono stati valutati ma non sono stati inclusi nel report per non falsare le statistiche.

Le squadre ticinesi

Il rapporto illustra - sulla base di fatti concreti - gli episodi di violenza verificatisi e il momento in cui sono avvenuti. Tra le partite in rosso figura ad esempio la partita di Europa League, giocata a San Gallo, tra Fc Lugano e gli svedesi del Malmö Ff lo scorso 7 novembre. In quell'occasione, dopo la sfida, si erano registrati "lesioni personali", "aggressioni", "lancio di oggetti", "camuffamento" e "lancio di petardi", nonché "accensione di pezzi pirotecnici" prima e durante l'incontro.

Per quanto riguarda l'hockey, sia i derby (tra cui quello dello scorso 29 febbraio giocato a porte chiuse), sia alcune partite di Ambrì-Piotta e Lugano con altre squadre di National League sono state inserite nella categoria rossa.

Per le leghe cadette, le partite di calcio del Chiasso e gli incontri di hockey dei Biasca Ticino Rockets sono state classificate quasi sempre - tranne una volta a testa nella categoria gialla - nella categoria verde.

Disordini nelle partite di Super League

Nel periodo tra il 3 giugno 2019 e il primo marzo 2020 sono stati valutati complessivamente 323 incontri di calcio. La Super League, tra le varie competizioni prese in considerazione, risulta essere la più problematica a livello di sicurezza e di episodi di violenza.

In totale, 27 incontri della massima lega di calcio elvetica sono stati inseriti nella categoria rossa, 66 rientrano nel verde e 22 nel giallo. Per la Challenge League, le partite senza alcun episodio di violenza, oppure solo di lieve entità sono state ben 97, a fronte di sole 11 marcate come gialle e 7 di categoria rossa.

Per l'hockey sono stati valutati complessivamente 666 incontri nel periodo tra giugno 2019 e marzo 2020. Dal rapporto emerge che "21 incontri di National League sono stati classificati nella categoria rossa", 264 nella verde e 15 nella gialla. La scorsa stagione solo 12 partite su 708 sono state classificate come particolarmente violente.

Reati e hooligan

I reati commessi in occasione di incontri di calcio sono soprattutto l'accensione di oggetti pirotecnici (40,9%), danneggiamenti (21,7%), accensione di petardi (15,2%), e violenza o minaccia contro le autorità e i funzionari. Anche nell'hockey su ghiaccio i reati principali sono gli stessi. I dati sono simili a quelli registrati lo scorso anno e in entrambe le categorie si nota una leggera diminuzione delle vie di fatto.

Secondo il sito web della fedpol, nel giugno 2020 sono state registrate nel database degli hooligan (il sistema di informazione Hoogan) un totale di 1525 persone, di cui solo 23 donne. In totale oltre mille di quelli registrati sono relativi al calcio, mentre poco meno di 500 quelli relativi all'hockey su ghiaccio.

A giugno 2020 erano 622 le persone oggetto di misure attive registrate in Hoogan, indica fedpol, ricordando che diverse misure - ad esempio l'interdizione di accesso agli stadi - possono essere attive contemporaneamente nei confronti di una persona registrata nel sistema di informazione.

Difficile interpretare i dati

È molto difficile interpretare gli ultimi dati, ha spiegato il portavoce della fedpol Florian Näf all'agenzia Keystone-Ats. La scorsa stagione è infatti terminata prematuramente in alcuni casi, mentre altre partite sono state giocate a porte chiuse.

Tuttavia, Näf descrive come "costante", da un punto di vista puramente statistico, il numero di partite classificate come particolarmente violente.

© Regiopress, All rights reserved