laRegione
votazioni-le-prime-proiezioni-dicono-no-all-iniziativa-udc
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
44 min

Gli infermieri in terapia intensiva in Svizzera: siamo esausti

Inchiesta giornalistica nei reparti Covid: 'Le autorità ci ignorano'. Mentre un'infermiera denuncia 60 ore di lavoro settimanali e pause inesistenti
Svizzera
1 gior

Coronavirus e sport, incontro mercoledì a Berna

La tavola rotonda è stata convocata dalla consigliera federale Viola Amherd a seguito della nuova situazione sanitaria
Svizzera
1 gior

Covid, fioccano le misure cantonali per contenere i contagi

Cantone per Cantone ecco i giri di vite decisi oggi da diversi Esecutivi cantonali. I Grigioni riattivano lo Stato maggiore di condotta
Svizzera
1 gior

'Serve una norma per regolare l'home office'

Lo sostiene l'Unione sindacale svizzera, secondo cui nel nostro paese esistono lacune su protezione della salute e materiale d'ufficio
Svizzera
1 gior

Coronavirus, 'Se non si agisce subito, sarà il collasso'

Secondo il capo della task force federale, a questo ritmo gli ospedali saranno pieni entro inizio novembre. Kuster: 'Messi peggio di tutti i paesi vicini'
Grafici
Svizzera
1 gior

Covid, superata soglia 6'500 casi. Un tampone su 4 positivo

In Svizzera nelle ultime 24 ore si sono registrati 6'634 nuovi contagi (tasso di positività al 26,5%), 117 nuovi ricoveri e 10 decessi
Svizzera
2 gior

Escursionista muore sul Grosser Mythen

Incidente in montagna nel Canton Svitto. A perdere la vita un 69enne recuperato dalla Rega
Svizzera
2 gior

La giornata della solidarietà permette di raccogliere 4 milioni

'La popolazione ha dato prova di grande generosità' per aiutare le persone colpite dalla pandemia nei paesi più poveri
Svizzera
2 gior

Sondaggio Ssr: prossime votazioni verso un doppio sì

Al voto ci sono due iniziative popolari: per vietare il finanziamento di materiale bellico e per imprese a tutela di persone e ambiente
Svizzera
2 gior

Ramadan indagato per stupro su una quinta donna

I fatti che coinvolgono l'islamologo svizzero risalirebbero al biennio 2013-2014
Svizzera
2 gior

‘Coronavirus internazionale’, raccolti 4 milioni

L'azione della Catena della solidarietà vuole aiutare le persone colpite da Covid-19 in tutto il mondo
Svizzera
27.09.2020 - 12:400
Aggiornamento : 13:36

Votazioni: le prime proiezioni dicono 'no' all'iniziativa Udc

'Luce verde', stando ai risultati dell'istituto demoscopico Gfs.bern, al congedo paternità. Verso un rifiuto della modifica della legge sull'imposta federale diretta

Sì al congedo paternità, no all'iniziativa Udc per un'immigrazione moderata e no pure agli sgravi fiscali per la cura dei figli: è questo il risultato che si prospetta su tre dei cinque oggetti oggi in votazione federale, stando ai rilevamenti dell'istituto demoscopico Gfs.bern per conto di Srg Ssr.

Gli esperti presentano questa previsione quando la percentuale prospettata di sì o di no è superiore al 55%. Sui rimanenti temi – aerei da combattimento e legge sulla caccia – non sono state fornite indicazioni, segno che la lotta potrebbe essere più combattuta.

L'Udc: 'Soli contro tutti'

Ha vinto la clausola ghigliottina: è la reazione della vicepresidente dell'Udc svizzera Céline Amaudruz al no che si prospetta alle urne per l'iniziativa sull'immigrazione moderata.

La convinzione che la fine della libera circolazione avrebbe compromesso tutti gli accordi bilaterali con l'Ue ha fatto paura ai cittadini, ha affermato la consigliera nazionale (Udc/Ge) ai microfoni di Rts. «Eravamo soli contro tutti», ha ricordato.

Verso un 'no' alle maggiori deduzioni fiscali per i figli

I genitori non potranno beneficiare di maggiori deduzioni fiscali per i figli. Secondo la prima proiezione della Srf i cittadini hanno rifiutato oggi alle urne la relativa modifica della legge sull'imposta federale diretta con il 65% dei voti.

Il 'no' è piuttosto netto, ma in alcuni luoghi, come a Ginevra, il risultato è stato comunque combattuto, con il 50% di 'sì'. A Zurigo i 'no' avrebbero prevalso con oltre il 69% dei voti.

Il testo, come noto, prevedeva di portare da 10'100 a 25'000 franchi la massima deduzione per la custodia dei figli da parte di terzi. Dovevano essere portate anche da 6'500 a 10'000 le deduzioni generali per i figli, indipendentemente dalla modalità con cui vengono accuditi.

Dieci giorni di congedo ai futuri papà

Dieci giorni a disposizione dei futuri papà: senza sorprese, gli Svizzeri stanno plebiscitando l'introduzione di un congedo paternità di due settimane. Stando ai rilevamenti dell'Istituto Gfs.Bern e ai primi risultati parziali, il 'sì' è ovunque in netto vantaggio.

Il testo in votazione – un controprogetto indiretto all'iniziativa popolare 'Per un congedo di paternità ragionevole – a favore di tutta la famiglia', poi ritirata, che ne chiedeva uno di quattro settimane – ottiene quasi il 79% nel Canton Ginevra, oltre il 71% a Basilea Città e le prime proiezioni a Zurigo danno il 'sì' vincente con il 58% dei voti.

Stando alla modifica della Legge federale sulle indennità di perdita di guadagno, tali giorni sarebbero da prendersi nei sei mesi successivi alla nascita di un figlio, o in blocco o sotto forma di singole giornate.

Il referendum contro il congedo paternità era stato lanciato dall'Udc, sostenuta da taluni giovani del Plr e del Ppd. I primi risultati e le prime proiezioni, non sono una sorpresa, ma piuttosto una conferma dei sondaggi delle ultime settimane, secondo i quali quasi due terzi dei cittadini elvetici erano favorevoli al controprogetto.

Legge sulla caccia: il 'sì' è risicato

Il lupo potrà essere abbattuto più facilmente in Svizzera. Almeno questo è quello che emerge dalla prima proiezione, secondo la quale il 'sì' è al 51%. 

La legge attualmente in vigore risale al 1986, quando non erano presenti lupi sul territorio elvetico. Da allora, la popolazione è cresciuta costantemente. Il nuovo testo si pone come obiettivo quello di regolare la coabitazione fra il grande predatore e l'uomo permettendo, in alcuni casi, l'abbattimento.

Secondo i dati a disposizione il 'no' sembra prevalere a Basilea Città (63,3%), Ginevra (62,6%) e Zurigo (57,7%). Il 'sì' è invece in vantaggio in Vallese, Grigioni, Friburgo, Lucerna, Svitto, Ticino, San Gallo e Turgovia.


 
 

© Regiopress, All rights reserved