GIRON M. (USA)
NADAL R. (ESP)
04:50
 
omicidio-a-morges-la-mia-vendetta-contro-la-svizzera
Sabato sera ha ucciso un 29enne portoghese (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
10 ore

Appesero lo striscione ‘Kill Erdogan’, da martedì a processo

I quattro imputati, chiamati a presentarsi davanti alla giustizia bernese, nel 2017 protestarono durante una manifestazione per la democrazia in Turchia
Svizzera
11 ore

Grigioni, sciatore 23enne muore a Grüsch

Il giovane si era avventurato con un amico in una zona ripida e boscosa attorno alle 22.30 di sabato. È stato trovato senza vita nel Pendlatobel
Svizzera
12 ore

Appenzello Esterno: si addormenta in auto e finisce sui binari

Il giovane, un 22enne, era ubriaco. Nessuno è rimasto ferito ma i danni sono ingenti, ha comunicato oggi la polizia cantonale
Svizzera
14 ore

Grigioni, automobilista ubriaco causa incidente

Il fatto è successo stamattina a Coira. Un allievo conducente ha perso il controllo del suo veicolo uscendo da una rotatoria
Svizzera
15 ore

Sostegno ai media, diverse personalità si attivano per il ‘sì’

Sono oltre 100 i personaggi che hanno accolto ‘l’Appello urgente’ per una democrazia non fatta solo di opinioni, ma anche di conoscenze
Svizzera
16 ore

Cassis a Berlino per incontrare Scholz, Baerbock e Steinmeier

Il presidente della Confederazione giovedì sarà in Germania per dialogare con i vertici del Governo tedesco
Svizzera
18 ore

Gli esperti: ‘Un registro anche per i casi di long-Covid’

Più aumenta il numero di contagi in Svizzera e maggiore è il rischio di danni a lungo termine, si legge sulla stampa domenicale
Svizzera
18 ore

L’onda d’urto dell’eruzione del Tonga arriva anche in Svizzera

Dai grafici dell’Ufficio federale di meteorologia e climatologia si vede una variazione netta e molto breve della pressione tra le 19.00 e le 21.00.
Svizzera
1 gior

Verdi: più collaborazione con l’Europa per il clima

Il presidente ecologista Glättli ha inoltre chiesto un nuovo patto verse: ‘Un Green New Deal, che protegga il clima producendo energia in modo diverso’
16.09.2020 - 17:130
Aggiornamento : 18:26

Omicidio a Morges, 'la mia vendetta contro la Svizzera'

Il sospettato, un 26enne svizzero-turco, era già noto al Sic dal 2017 per consumo e divulgazione di propaganda terroristica

a cura de laRegione

In relazione all'omicidio di un 29enne portoghese sabato sera a Morges (VD), il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) rende noto oggi che sospettato dell'accoltellamento è un 26enne con doppia cittadinanza svizzero-turca noto al Servizio delle attività informative della Confederazione (SIC) dal 2017, tra l'altro per consumo e divulgazione di propaganda jihadista. Secondo il sito internet della radiotelevisione romanda RTS, che cita una fonte vicina all'inchiesta, il sospettato avrebbe confessato l'omicidio e giustificato il suo gesto con la "vendetta contro lo Stato svizzero" prendendosela con una persona qualsiasi che lo rappresenta. Il giovane - che soffrirebbe di disturbi mentali - avrebbe inoltre detto che si trattava di "vendicare il profeta".

Nell'aprile 2019 il ministero pubblico del Canton Vaud ha aperto un procedimento penale nei confronti dell'interessato per sospetto di incendio intenzionale in una stazione di servizio a Prilly (VD). Nel corso delle indagini la procura vodese ha scoperto indizi di possibili legami jihadisti del giovane, che collimavano con le informazioni del SIC.

Per questo motivo - si legge in un comunicato diramato oggi - nell'ottobre dello scorso anno il MPC ha assunto il procedimento penale quale autorità competente e lo ha esteso all'articolo 2 della Legge federale che vieta i gruppi "Al-Qaida" e "Stato islamico" nonché le organizzazioni associate, al sostegno rispettivamente alla partecipazione a un'organizzazione criminale e alla rappresentazione di atti di cruda violenza.

Dal presunto incendio intenzionale alla stazione di servizio dell'aprile 2019 l'uomo si trovava in detenzione preventiva. La carcerazione era stata più volte prolungata dal giudice dei provvedimenti coercitivi (GPC), prima su richiesta del ministero pubblico del Canton Vaud e, dopo l'assunzione del procedimento da parte del MPC, su richiesta di quest'ultimo.

Nel luglio 2020 il GPC competente ha ordinato la scarcerazione dell'interessato in seguito a un'istanza del MPC, che si basava in particolare su una perizia psichiatrica. La scarcerazione era condizionata a diverse misure sostitutive tra cui il divieto di uscita notturna, l'obbligo di annunciarsi e il divieto di porto d'armi.

Il 26enne è stato provvisoriamente arrestato domenica

Fino a sabato scorso, data dell'omicidio per strada a Morges, il MPC non è venuto a conoscenza di alcuna violazione delle misure sostitutive imposte, che avrebbe giustificato una nuova incarcerazione. In seguito ai fatti dello scorso fine settimana, la procura federale ha esteso il procedimento penale aperto nell'aprile 2019 alle fattispecie di omicidio intenzionale e assassinio. Il 26enne è stato provvisoriamente arrestato domenica; il MPC ha presentato una domanda di carcerazione preventiva al GPC competente.

Come già comunicato, non si può escludere un movente terroristico per il crimine di Morges. Pertanto sulla vicenda indaga ora il MPC in collaborazione con le autorità competenti del Canton Vaud, dell'Ufficio federale di polizia (fedpol) e del SIC, indica la procura federale, precisando che per ora non fornirà ulteriori informazioni e che tornerà ad esprimersi sul procedimento penale nel momento opportuno.

 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved