Seattle Kraken
3
CHI Blackhawks
2
fine
(0-0 : 1-2 : 1-0 : 0-0 : 1-0)
NY Islanders
0
PHI Flyers
0
1. tempo
(0-0)
STL Blues
NAS Predators
02:00
 
caso-lauber-dimissioni-accolte-cade-procedura-destituzione
Lauber pronto a uscire di scena (Keystone)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
7 ore

I Cantoni sostengono proroga ‘2G’, ma solo fino a fine febbraio

Consultazione sulle misure del Consiglio federale: sì alla riduzione della durata del certificato sanitario, no all’insegnamento terziario a distanza
Svizzera
8 ore

Vent’anni di prigione per l’assassino di Yverdon

Un giovane, oggi ventiduenne, riconosciuto colpevole di avere ucciso un ventunenne con un colpo alla testa, per questioni di droga
Svizzera
11 ore

In Svizzera più contagi ma ricoveri stabili e meno decessi

Continua a scendere il tasso di riproduzione del virus, oggi a 1,12. Rispetto a lunedì scorso, circa 4’000 casi in più ma stesso numero di ricoveri
Svizzera
11 ore

Scuola reclute invernale al via tra severe misure di protezione

Parte dei militi verrà istruita da casa nelle prime 3 settimane. L’entrata in servizio è preceduta da un test Covid. Aumenta la quota di donne
Svizzera
17 ore

Stadler si aggiudica la commessa più importante della sua storia

Il costruttore ferroviario turgoviese ha siglato un contratto che potrà raggiungere i 4 miliardi di euro per un consorzio austro-tedesco
Svizzera
18 ore

Violò quarantena, lascia il presidente del Cda di Credit Suisse

António Horta-Osório, in carica da meno di un anno, non aveva rispettato gli obblighi di quarantena al rientro da un viaggio all’estero
Svizzera
1 gior

Appesero lo striscione ‘Kill Erdogan’, da martedì a processo

I quattro imputati, chiamati a presentarsi davanti alla giustizia bernese, nel 2017 protestarono durante una manifestazione per la democrazia in Turchia
Svizzera
1 gior

Grigioni, sciatore 23enne muore a Grüsch

Il giovane si era avventurato con un amico in una zona ripida e boscosa attorno alle 22.30 di sabato. È stato trovato senza vita nel Pendlatobel
Svizzera
1 gior

Appenzello Esterno: si addormenta in auto e finisce sui binari

Il giovane, un 22enne, era ubriaco. Nessuno è rimasto ferito ma i danni sono ingenti, ha comunicato oggi la polizia cantonale
Svizzera
1 gior

Grigioni, automobilista ubriaco causa incidente

Il fatto è successo stamattina a Coira. Un allievo conducente ha perso il controllo del suo veicolo uscendo da una rotatoria
Svizzera
1 gior

Sostegno ai media, diverse personalità si attivano per il ‘sì’

Sono oltre 100 i personaggi che hanno accolto ‘l’Appello urgente’ per una democrazia non fatta solo di opinioni, ma anche di conoscenze
19.08.2020 - 15:140
Aggiornamento : 17:36

Caso Lauber: dimissioni accolte, cade procedura destituzione

Il parlamento potrà decidere su un successore in dicembre. Nulla si dice sull'ammontare della somma che spetta ancora al dimissionario procuratore generale

a cura de laRegione

Con l'inoltro delle sue dimissioni per la fine di questo mese, la procedura di destituzione avviata dalla Commissione giudiziaria del parlamento nei confronti del procuratore generale della Confederazione, Michael Lauber, non ha più ragion d'essere. È quanto indicato oggi dalla stessa istanza in una nota, in cui si precisa che il parlamento potrà decidere su un successore di Lauber in dicembre.

Oltre ad aver approvato le dimissioni anticipate - previste per il 31 dicembre 2021 con un termine di disdetta di sei mesi - la Commissione precisa che Lauber avrà diritto a un corrispettivo finanziario per i giorni di vacanza non goduti, secondo la prassi consueta prevista dal diritto in materia di personale.

La Commissione ha preso atto che il procuratore generale della Confederazione ha rassegnato le dimissioni nel rispetto delle disposizioni vigenti e ha proposto di ridurre il termine di disdetta di cinque mesi. Poiché la Commissione ha approvato questa riduzione, Lauber potrà andarsene il 31 agosto.

La nota non dice nulla sull'ammontare della somma che spetta ancora a Lauber. Davanti ai media , il presidente della commissione, il consigliere agli Stati Andrea Caroni (PLR/AR), ha mantenuto il riserbo.

Con le dimissioni, la procedura di destituzione avviata il 20 maggio scorso dalla Commissione giudiziaria "diviene priva di oggetto, motivo per cui oggi l'ha sospesa formalmente con effetto dal primo settembre 2020", ha poi aggiunto Caroni.

Stando al comunicato, l'Autorità di vigilanza sul Ministero pubblico della Confederazione (AV-MPC) provvederà a garantire che, come previsto dalle disposizioni legali, le funzioni di Lauber siano esercitate dall'inizio di settembre dai due sostituti procuratori generali.

La Commissione intende sottoporre all'Assemblea federale la sua proposta per l'elezione del nuovo procuratore generale per il resto del periodo amministrativo nel corso della sessione invernale. Stando agli osservatori, gli attuali sostituti procuratori Ruedi Montanari e Jacques Rayroud non dovrebbero figurare tra i candidati al posto di Lauber. L'entrata in funzione del nuovo procuratore generale dipenderà dalla disponibilità dell'eletto, ha sottolineato Caroni.

Lauber, i problemi non sono finiti

Con la decisione odierna della Commissione giudiziaria di accogliere le dimissioni del procuratore generale e di interrompere la procedura di destituzione, i problemi per Lauber non sono finiti.

Lo scorso 11 agosto, la Commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati (CAG-S) si è espressa infatti a favore della soppressione dell'immunità del procuratore generale, al centro di una vicenda giudiziaria a causa dei suoi incontri con il presidente della Federazione internazionale di calcio (FIFA) Gianni Infantino. Il 24 agosto, toccherà alla Commissione dell'immunità del Nazionale decidere se privare o meno Lauber dell'immunità.

Stefan Keller, il procuratore federale straordinario che si occupa del caso, vorrebbe perseguire Lauber per abuso di autorità, violazione del segreto d'ufficio, favoreggiamento e istigazione a tali atti. Keller ha inoltre avviato un procedimento penale contro Infantino e il primo procuratore dell'Alto Vallese Rinaldo Arnold, poiché è incaricato di esaminare le denunce penali legate a questa vicenda.

Dall'esame di due incarti relativi agli incontri non protocollati fra il procuratore generale, il presidente della FIFA e il primo procuratore dell'Alto Vallese, sono emersi "segni di un atto di rilevanza penale", aveva indicato a fine luglio l'AV-MPC.

La vicenda

Lauber aveva incontrato il presidente della FIFA e il procuratore dell'Alto Vallese nel giugno 2017. Secondo quanto dichiarato alla stampa dallo stesso procuratore generale nel novembre 2018, Arnold aveva trasmesso al responsabile dell'informazione del Ministero pubblico della Confederazione il desiderio dell'italo-vallesano Infantino di incontrare il procuratore generale. Al primo incontro tra Infantino e Lauber ha partecipato, secondo quest'ultimo, anche il magistrato vallesano.

Il procuratore generale della Confederazione, travolto dal caso, ha presentato formalmente le sue dimissioni lo scorso 24 luglio per la fine di agosto.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved