ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
12 ore

Riesportazione di armi: ‘La legge va allentata’

La commissione della politica di sicurezza degli Stati ha chiesto con 6 voti contro 4 e 2 astensioni di modificare la legge federale sul materiale bellico
Svizzera
13 ore

Compromesso all’orizzonte sulla riforma della Lpp

Sul modello di compensazione, la commissione del Nazionale si allinea al Consiglio degli Stati. Restano in sospeso altri punti
Svizzera
15 ore

Il falso poliziotto non passa mai di moda. Due colpi a segno

Malfattori particolarmente attivi nelle truffe telefoniche. Anziani raggirati a Pratteln e San Gallo, per un importo complessivo di 80mila franchi
Svizzera
15 ore

Iniziativa sui ghiacciai, al popolo l’ultima parola

Le firme raccolte sono oltre il doppio di quelle necessarie: riuscito il referendum dell’Udc contro la legge per la neutralità carbonica entro il 2050
Svizzera
15 ore

Berna intende aumentare lo stoccaggio di farmaci

Nell’inventario delle scorte obbligatorie saranno inseriti anche i preparati contro il morbo di Parkinson e gli antiepilettici
Svizzera
16 ore

Questione giurassiana, Baume-Schneider può fare da mediatrice

Come i suoi predecessori in seno al Dipartimento federale di giustizia e polizia, la consigliera federale farà da giudice sul ‘caso’ Moutier
Svizzera
17 ore

Altri due casi di influenza aviaria nel Canton Zurigo

Per gli esperti federali la situazione in Europa è ‘preoccupante’. Misure estese in Svizzera fino a metà marzo
Svizzera
17 ore

Sostegno pubblico degli ospedali nel mirino

Per la presidente dell’associazione H+ Regine Sauter, i nosocomi devono essere indipendenti dallo Stato. E propone correttivi
Svizzera
19 ore

Fuoriuscita di idrocarburi nel Rodano da un impianto Syngenta

Subito messe in atto le misure di contenimento. L’azienda rassicura: nessun pericolo per la popolazione o per l’ambiente
14.08.2020 - 14:00
Aggiornamento: 20:04

In Svizzera aumentano le cifre del contagio.

Questa settimana il tasso di positività è del 4,1%, la settimana scorsa era del 3,3%.

in-svizzera-aumentano-le-cifre-del-contagio
Stefan Kuster (Keystone)

Continuano a crescere gli indicatori dell'infezione da Coronavirus in Svizzera. A rilevarlo sono le cifre fornite poco fa dal capo della divisione Malattie trasmissibili dell’Ufficio federale della sanità pubblica (Ufsp) Stefan Kuster. «Settimana scorsa il tasso tra nuovi contagi e test era del 3,3 per cento, mentre questa settimana è del 4,1 per cento. Si tratta di un nuovo leggero incremento», ha commentato Kuster, aggiungendo che per contro il numero di vittime per ora sta rimanendo stabile. L'infezione è particolarmente presente nei cantoni di Ginevra, Vaud e Zurigo. In tutti gli altri cantoni le cifre sono sotto il centinaio. «È chiaro che non corremmo vedere questa progressione – ha aggiunto –, tuttavia i cantoni attualmente ci dicono di essere sempre in grado di contenere la situazione attraverso il contact tracing».

Casi importati, ma la maggior parte dei contagi è 'casalinga'

Molti dei nuovi casi sono riconducibili a ritorni dalle vacanze nei Paesi vicini e dagli Stati presenti nella lista dei Paesi a rischio, per i quali è necessaria una quarantena di dieci giorni. Tuttavia, ha precisato Kuster, la maggior parte dei contagi «non viene dall'estero, ma si genera ancora all'interno della Confederazione».

Oggi i nuovi casi registrati a livello nazionale sono stati 268: si tratta del terzo il terzo giorno consecutivo sopra i 200 casi. Un'evoluzoine, ben lontana dagli oltre mille giornalieri registrati durante il picco, ma che preoccupa in particolare le regioni romande in vista della ripresa dei grandi eventi prevista a livello federale da ottobre.

Ginevra, è stato fatto notare in sede di domande, se fosse un paese indipendente sarebbe considerato a rischio e inserito nella lista nera che impone la quarantena a chi ritorna in Svizzera. «Non ci sono frontiere in Svizzera», ha fatto notare Kuster, escludendo che all'interno del Paese verranno prese misure particolari tra regioni. 

La morte di un ventenne: 'Da quanto ne sappiamo era sano'

Intanto giunge la notizia che nel canton Berna è deceduto il primo giovane adulto a causa del coronavirus. Aveva tra i 20 e i 29 anni. «Si tratta della prima morte in questa fascia d'età. È tragico. Non abbiamo indicazione che avesse altre malattie. Da quanto ne sappiamo, era una persona sana».

La notizia della morte del ragazzo tra i 20 e i 29 anni considerato 'sano' data in conferenza stampa è stata smentita in serata dal Canton Berna. L'errore si sarebbe generato a causa di una confusione nel rapporto clinico di una persona in isolamento e che non presenta sintomi gravi della malattia.

Leggi anche:

Coronavirus, in Svizzera nuovi contagi ancora sopra i 250

Grandi eventi: in Romandia si teme la seconda ondata

Che pasticcio a Berna! 'Non c'è nessun 30enne morto di Covid'

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved