laRegione
Nuovo abbonamento
mandate-i-vostri-figli-a-scuola-in-bici-e-non-a-piedi
Ti-Press
Svizzera
06.08.2020 - 14:430

'Mandate i vostri figli a scuola in bici e non a piedi'

È quanto suggerisce il Tcs. Infondati i timori sulla sicurezza, afferma l'organizzazione. Nuovo portale a disposizione dei genitori.

Berna – Per il nuovo inizio scolastico il Tcs suggerisce ai genitori di mandare i propri bimbi a lezione in bici e non a piedi. Si tratterebbe infatti di un mezzo ideale da molti punti di vista.

Stando a un sondaggio del Tcs, soltanto tre bambini su dieci si recano a scuola in bicicletta, dato che i genitori temono i pericoli dovuti al traffico, un'insufficiente conoscenza delle regole della circolazione stradale da parte dei bambini e denunciano una mancanza infrastrutture nelle vicinanze delle scuole, si legge in un comunicato odierno.

Timori infondati

Questi timori, sottolinea l'organizzazione, sono in gran parte infondati. Se è infatti vero che, dal 2015, circa il 45% degli incidenti sul tragitto per la scuola ha visto coinvolte biciclette e il 34% pedoni, è altrettanto vero che le conseguenze sono state meno drammatiche per i giovani ciclisti.

In bicicletta, spiega il Tcs, è stato ferito il 78% dei bambini coinvolti in un incidente, contro il 92% dei bambini che si recavano a scuola a piedi. Inoltre, sulla totalità dei bambini feriti gravemente o deceduti, il 43% era in bici e il 57% a piedi.

Questione di educazione

La bici permette inoltre ai bambini di imparare a comportarsi in modo sicuro nella circolazione stradale. Con tale mezzo possono poi recarsi a scuola in maniera indipendente anche nei tragitti che sarebbero troppo lunghi da percorrere a piedi.

Il Tcs incoraggia quest'anno attivamente l'utilizzo della bicicletta attraverso vari strumenti. Realizzato appositamente per i genitori, il nuovo portale "Mobilità sicura" (https://www.tcs-mobilitasicura.ch/) li sostiene nell'insegnare ai loro figli ad andare in bicicletta.

© Regiopress, All rights reserved