ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
7 ore

Anche gli svizzeri a rischio di inondazioni

I mutamenti climatici aggravano il problema di chi abita all’interno delle vie di sfogo delle acque in caso di tracimazione. A rischio 700mila persone
Svizzera
9 ore

Kutter dal centro paraplegici di Nottwil: ‘Ce la faremo!’

Il consigliere nazionale zurighese twitta un messaggio di ottimismo dopo l’incidente sugli sci costatogli la frattura di due vertebre cervicali
Svizzera
9 ore

I Cantoni potrebbero restare per anni senza i soldi della Bns

È quanto affermano gli economisti dell’Ubs. La probabilità di una distribuzione salirà di nuovo sopra il 50% soltanto nel 2026
Svizzera
10 ore

Nel 2022 il 66% in più di traffico aereo in Svizzera

Il dato si sta riavvicinando a quello del periodo pre-pandemico distaccandosi solo del 12% rispetto al 2019
Svizzera
11 ore

Syndicom: basta molestie e sessismo nelle redazioni

Sulla scia delle rivelazioni su casi di mobbing e sessismo presso una testata del gruppo Tamedia, il sindacato dei media reclama un cambio di cultura
Svizzera
11 ore

Niente da fare per l’iniziativa per pensioni eque

I promotori gettano la spugna: l’obiettivo delle 100mila firme entro il 7 marzo resta una chimera
Svizzera
11 ore

Grindelwald, fiamme in una stazione della seggiovia

L’incendio si è sviluppato nella struttura a valle dell’impianto di risalita ‘Schilt’. Chiusa per motivi di sicurezza anche la vicina ‘Grindel’
Svizzera
13 ore

Dipendenze Svizzera contro la vendita notturna di alcolici

La Fondazione rileva come nei cantoni in cui dalle 21 alle 6 non è in vendita l’alcol, a parte il vino, i ricoveri dei giovani sian diminuiti del 30%
Svizzera
14 ore

La disoccupazione ‘Seco’ sale al 2,2%, il Ticino al quinto posto

I dati della Segreteria di Stato per l’economia non includono chi ha esaurito il diritto a ricevere le prestazioni o si trova a beneficio dell’assistenza
06.07.2020 - 16:01
Aggiornamento: 19:03

Obbligo della mascherina in Svizzera, primo giorno positivo

Mezzi pubblici, la maggior parte della popolazione rispetta le disposizioni. Ffs e Bls soddisfatte. Una mascherina con il "20 minuti" stamattina a Lugano

Ats, a cura de laRegione - laRegione
obbligo-della-mascherina-in-svizzera-primo-giorno-positivo
Oggi a Lugano (Ti-Press)
+6

Il nuovo obbligo di indossare le mascherine sui mezzi pubblici sembra essere stato recepito molto bene dai cittadini in Svizzera. Fin da subito, la misura volta a frenare l'aumento dei casi di coronavirus è stata applicata dalla stragrande maggioranza dei viaggiatori.

L'obbligo concerne le persone sopra i 12 anni su treni, tram, bus, impianti di risalita e battelli su tutto il territorio, ha deciso mercoledì scorso il Consiglio federale. Le persone che si rifiutano di applicare la misura dovranno lasciare il mezzo alla fermata successiva.

Il giornale gratuito 20 minuti, nelle stazioni di Lugano, Berna, Losanna e Zurigo, ha distribuito una mascherina allegata al quotidiano. D'intesa con Coop e le Ffs l'obiettivo è quello di sensibilizzare i pendolari sull'importanza di indossare la mascherina. La distribuzione è avvenuta, in collaborazione con l'agenzia Promotion-Tools, lunedì mattina dalle 6 alle 9.30. Il tema ha avuto riscontro sui social con l'hashtag #teammask.
il tema viene affrontato anche sui social media.

Regola largamente rispettata

Fino dal primo mattino, secondo quanto hanno constatato corrispondenti dell'agenzia Keystone-ATS sul territorio, la nuova regola è stata largamente rispettata. A Berna, ad esempio, praticamente non ci sono stati utenti senza maschera su bus e treni regionali.

In molti comunque la toglievano immediatamente scesi e nell'attesa dell'arrivo di un mezzo non tutti la indossavano. A occhio, la differenza con la situazione "pre obbligo" era comunque enorme.

Lo stesso discorso si può fare per altre città elvetiche, come ad esempio Zurigo, Lucerna, San Gallo e Coira, ma anche per la Svizzera romanda. Nella capitale grigionese, a causa delle vacanze, il numero di passeggeri era comunque sensibilmente inferiore rispetto al solito.

Ffs e Bls soddisfatte

Le conferme delle sensazioni sul campo sono arrivate dalle due maggiori compagnie ferroviarie del Paese, Ffs e Bls, che si sono molto soddisfatte del comportamento dei viaggiatori: pochi erano i passeggeri non protetti.

Il personale ha informato chi non indossava la mascherina dell'obbligo di farlo, ha indicato a Keystone-ATS un portavoce delle Ffs. Questi non è stato in grado di dire se qualcuno è stato costretto a scendere dal treno poiché sprovvisto della necessaria protezione facciale. Da parte sua, anche la compagnia Bls ha osservato che solo pochi passeggeri non erano protetti.

Dall'allentamento delle misure di confinamento, la frequentazione dei mezzi pubblici ha ripreso a salire ed è quindi spesso difficile rispettare le distanze di sicurezza. Proprio per questo è stato necessario introdurre l'obbligo della mascherina, che era già raccomandata nelle ore di punta

Leggi anche:

In Svizzera da oggi mascherina obbligatoria sui mezzi pubblici

Da lunedì 6 luglio mascherine obbligatorie sui mezzi pubblici

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved