camere-federali-domani-al-via-la-sessione-straordinaria
Ti-Press
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
32 min

Paura di un inverno al freddo, occhio alle truffe

In Vallese segnalati annunci online fasulli di legna da ardere e pellet a basso costo. Si chiede di pagare in anticipo, ma la merce non viene consegnata.
Svizzera
3 ore

Incidente mortale ieri sera a Schlatt

Forse un malore all’origine del sinistro costato la vita a un novantenne, andato a cozzare contro una scalinata e il muro di un cimitero
Svizzera
3 ore

Ventisettenne annega nel lago di Zurigo

È accaduto attorno alle 13.30, mentre nella città iniziava la Streetparade: ancora da chiarire se il fatto sia collegato all’evento
Svizzera
4 ore

HotellerieSuisse, competitività intatta malgrado il franco forte

Lo sosteniene il presidente Andreas Züllig, secondo cui la competitività della Svizzera ‘è cresciuta globalmente’
Svizzera
5 ore

Un morto e tre feriti in un incidente sulla A9

A seguito del sinistro, avvenuto ieri attorno alle 17.30 nel tunnel di Chauderon, l’autostrada è rimasta chiusa per una decina di ore
Svizzera
7 ore

Riflessione e tolleranza. È l’inno della 29esima Streetparade

Iniziato nel pomeriggio sulle rive della Limmat il mega raduno a ritmo di musica elettronica dalle ‘love mobile’
Svizzera
8 ore

Derubato di telefono e portafoglio da ignoti

Aggressione a scopo di furto ieri sera a nel canton Basilea. La polizia è alla ricerca di quattro uomini calvi
Svizzera
9 ore

Smart contro un camion: una 22enne ferita in modo grave

L’incidente stradale si è verificato ieri pomeriggio a Hunzenschwil (Ag). I due veicoli si sono scontrati frontalmente
Svizzera
11 ore

Crisi energetica: la legna per riscaldarsi non è la soluzione

Lo afferma il meteorologo Jörg Kachelmann, secondo cui il pellet è dannoso per il clima tanto quanto il carbone, il gas o il petrolio
Svizzera
11 ore

Ritrovato il corpo dell’87enne sparito nelle acque del Lemano

L’uomo, un tedesco, era scomparso martedì pomeriggio nei pressi di Montreux. È stato rinvenuto a 100 m di profondità
Svizzera
1 gior

In Svizzera moria di pesci di ‘proporzioni storiche’

La federazione dei pescatori teme che un numero ancora maggiore di specie autoctone possa scomparire per sempre
03.05.2020 - 08:45
Aggiornamento: 18:02
Ats, a cura de laRegione

Camere federali, domani al via la sessione straordinaria

Sul menu, tra Nazionale e Stati, fideiussioni, lavoro ridotto e due mozioni per il sostegno ai media colpiti dalla crisi per il Covid-19

Inizia domani la sessione straordinaria del Parlamento durante la quale sarà chiamato ad esprimersi sui vari pacchetti volti a sostenere l'economia. Le spese previste dovrebbero superare i 55 miliardi di franchi.

Per rispettare le misure igieniche e, soprattutto, di distanziamento sociale, i deputati si riuniranno per l'occasione negli ampi spazi di Bernexpo. Per evitare assembramenti, restrizioni sono previste anche per i giornalisti.

Consiglio nazionale: fideiussioni, lavoro ridotto e Ipg

Dopo aver testato il sistema di voto, il Consiglio nazionale affronterà il punto chiamato semplicemente "Prima aggiunta al preventivo 2020", che contiene le richieste di sostegno ai vari settori dell'economia colpiti dalla crisi del coronavirus.

Il grosso dell'impegno finanziario della Confederazione - 40 miliardi di franchi - è destinato alle fideiussioni per le imprese, soprattutto PMI, che potrebbero trovarsi in difficoltà per mancanza di liquidità.

Il Nazionale dovrà discutere una mozione che chiede di allungare da 5 a 8 anni la garanzia della Confederazione. Un'altra mozione domanda invece di non prelevare alcun tasso di interesse scaduto il primo anno sui crediti-ponte fino a 500 mila franchi.

Un altro pilastro dell'intervento statale riguarda le indennità per lavoro ridotto, uno strumento che consente alle imprese di evitare i licenziamenti. Il Consiglio federale ha esteso i beneficiari che possono godere di questo strumento. Per l'occasione, il Consiglio federale propone di rimpinguare il Fondo per l'assicurazione disoccupazione con 6 miliardi, una somma che le commissioni raccomandano di accogliere.

Le Indennità per perdita di guadagno (IPG) rappresentano un altro strumento fondamentale per attenuare gli effetti nefasti del coronavirus. Possono approfittarne quei genitori rimasti a casa per prendersi cura dei figli dopo la chiusura delle scuole. Il governo chiede un credito di 4 miliardi. L'esecutivo ha poi esteso i beneficiari, includendovi i casi di rigore tra gli indipendenti, per ulteriori 1,3 miliardi.

Spese per centinaia di milioni, in alcuni casi per miliardi, sono previste anche per ambiti quali il settore sanitario, lo sport e la cultura. Per la sanità, oltre ai primi 400 milioni liberati per l'acquisto di mascherine protettive, respiratori, defibrillatori e un vaccino che ancora non esiste, il Consiglio federale chiede un secondo importo di 2,1 miliardi.

Agli Stati impiego dell'esercito e aiuti da destinare ai media

Il Consiglio degli Stati (14.00-open end) dovrà autorizzare da parte sua l'impiego dell'esercito a sostegno delle autorità civili. Il benestare è indispensabile quando vengono chiamati più di 2000 soldati oppure il servizio d'appoggio dura oltre tre settimane.

I "senatori" si occuperanno poi della modifica della legge sulla navigazione aerea volta a creare le basi legali per permettere alla Confederazione di sostenere il settore aeronautico. Mercoledì scorso l'esecutivo aveva annunciato un credito d'impegno di quasi 1,9 miliardi a sostegno delle compagnie Swiss e Edelweiss.

La Camera dei cantoni dovrà anche esprimersi sulla mozione che chiede aiuti per 65 milioni da destinare ai media, in seguito al crollo della entrate pubblicitarie. Una prima mozione chiede di sostenere l'agenzia di stampa Keystone-ATS affinché sia in grado di diffondere gratuitamente ai suoi abbonati nelle tre lingue i suoi testi del servizio di base. La mozione prevede inoltre lo stanziamento dei mezzi necessari per l'invio gratuito dei giornali regionali e locali da parte della Posta (circa 25 milioni) e una riduzione del prezzo per il recapito degli altri quotidiani (10 milioni). La seconda mozione auspica che le emittenti radiotelevisive locali e regionali vengano sostenute con 30 milioni in più rispetto al 2019.

Un'altra mozione al vaglio degli Stati chiede all'esecutivo di elaborare una normativa che permetta di esentare dal pagamento delle pigioni le piccole imprese e i lavoratori indipendenti. Un ulteriore atto parlamentare domanda di sostenere finanziariamente le istituzioni che si occupano della custodia di bambini complementare alla famiglia.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved