La protesta (Keystone)
+2
Svizzera
17.02.2020 - 12:540

Sit-in di Extinction Rebellion a Ginevra e Losanna

Gli attivisti pro ambiente hanno occupato simultaneamente i locali di quattro società attive nel commercio di materie prime

Gli attivisti di Extinction Rebellion si sono resi protagonisti stamane di un'azione simultanea su diversi siti a Ginevra e Losanna. I militanti pro ambiente hanno occupato i locali di quattro società attive nel commercio di materie prime.

Le aziende interessate sono Vitol, Cargill e Mercuria a Ginevra e Ifchor a Losanna. Il movimento ha utilizzato in totale 200 persone per impedire l'accesso agli uffici. "L'obiettivo è di far luce su queste imprese poco conosciute dal pubblico che si prendono gioco della biodiversità", ha detto a Keystone-ATS uno degli attivisti durante l'azione alla Cargill. "Non lo facciamo per divertirci, ma per reagire all'attendismo delle nostre autorità", ha aggiunto un altro. Secondo un volantino distribuito sul posto, Extinction Rebellion accusa le quattro società di agire senza trasparenza, incoraggiando la deforestazione di massa, le colture intensive e i metodi di estrazione più invasivi. Le forze dell'ordine sono intervenute sui diversi siti. La maggior parte dei locali è stata fatta evacuare nella calma prima di mezzogiorno.

Extinction Rebellion è diventata nota negli scorsi mesi per una serie di azioni. Ad esempio, i militanti hanno bloccato il terminal dei jet privati all'aeroporto di Cointrin e la rue Centrale a Losanna. Il movimento in favore della tutela dell'ambiente aveva annunciato l'intenzione di colpire il settore privato nella regione del Lemano, senza tuttavia nominare le aziende finite nel suo mirino.

Guarda tutte le 6 immagini
© Regiopress, All rights reserved