Red Bull Salzburg
0
Eintracht Frankfurt
0
1. tempo
(0-0)
Keystone
Svizzera
29.12.2019 - 09:330

Almeno sette branchi di lupi in Svizzera

Il parlamento ha deciso di allentare la legislazione che protegge l'animale per facilitarne l'abbattimento, gli ambientalisti hanno lanciato un referendum

La popolazione di lupi in Svizzera cresce rapidamente. Secondo il Gruppo lupo svizzera, sarebbero almeno sette i branchi confermati nell'anno biologico in corso rispetto ai quattro censiti nell'anno precedente. Un anno biologico dura dall'inizio di maggio alla fine di aprile, si legge in una nota dell'associazione (www.gruppe-wolf.ch). La presenza di almeno sette branchi di lupi fa sì che la popolazione di questi canidi ammonti a circa 60-70 esemplari.

Branchi sono stati avvistati nei Grigioni (Surselva, Obersaxen, Beverin), Vallese (Val d'Anniviers, Val d'Entremont, Chablais) e Vaud (Col du Marchairuz). Singoli animali sono presenti nell'Oberland bernese, nella Svizzera centrale e in Ticino (valle Morobbia).

Nell'Europa occidentale il lupo è stato quasi sterminato nel XX secolo. I primi lupi sono tornati in Svizzera nel 1995. Sempre più spesso attaccano gli animali da allevamento, come pecore, alla ricerca di cibo. Una situazione che porta regolarmente a conflitti con i contadini, tanto che il parlamento ha deciso di allentare la legislazione attuale che protegge questo animale per facilitarne l'abbattimento.

Gli ambientalisti hanno lanciato referendum

Un'eventualità combattuta dalle organizzazioni ambientaliste e per la protezione degli animali che hanno lanciato il referendum. Secondo i promotori, il quorum delle 50mila firme è già stato raggiunto: le sottoscrizioni dovrebbero essere inoltrate alla Cancelleria federale il 9 gennaio. Secondo ProNatura, WWF Svizzera, BirdLife Svizzera, Swiss Wolf Group e zoosuisse, la revisione della legge sulla caccia è sfuggita di mano ai legislatori: la protezione degli animali non è più garantita.

© Regiopress, All rights reserved