laRegione
budget-2020-berna-taglia-40-milioni-al-settore-dell-asilo
Keystone
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
10 ore

Covid-19, focolaio in un albergo nel canton Vaud

Tredici dipendenti dell'hotel RoyAlp di Villars-Gryon sono risultati positivi al coronavirus, almeno due dalla variante britannica. Nessun ospite colpito.
Svizzera
12 ore

Più vaccini da febbraio in Svizzera, Berset sprona i cantoni

Saranno pubblicati da domani i dati sulle vaccinazioni eseguite. Il ministro della sanità: le operazioni devono avanzare più velocemente.
Svizzera
15 ore

Accordo quadro, ‘primo scambio’ a Bruxelles per Livia Leu

La segretaria di Stato elvetica a colloquio con Stéphanie Riso, vice capo di gabinetto di Ursula von der Leyen. Nuovo incontro forse già la prossima settimana.
Svizzera
15 ore

A Zurigo mascherine a scuola dalla quarta elementare

Ridotto di metà il numero di allievi in aula nelle scuole secondarie. A Soletta mascherine dalla quinta elementare e insegnamento a distanza
Svizzera
15 ore

Agroscope: 'Troppi zuccheri negli yogurt aromatizzati'

Il centro di competenza della Confederazione per la ricerca agronomica consiglia ai produttori una riduzione progressiva, nonché colture meno acide
Svizzera
16 ore

La pandemia aumenta i sintomi depressivi, a rischio i giovani

Lo indica la task force Covid-19 del Consiglio federale. Dal 9% di persone con sintomi depressivi gravi di aprile ad aprile si è passati al 18% a novembre
Svizzera
16 ore

Discriminazioni di genere, accolto un ricorso su tre

Giurisprudenza del Tribunale federale sotto la lente. Le raccomandazioni: estendere il diritto d’azione delle organizzazioni e alleviare l’onere della prova.
Svizzera
16 ore

Mutazioni del virus, in Svizzera i casi sono 582

La più diffusa è la variante inglese con 306 casi. Registrate 264 infezioni di una mutazione non identificata
Svizzera
17 ore

Consiglio federale: ridurre il periodo di quarantena

Con un test negativo dopo sette giorni si dovrebbe poter uscire dalla quarantena. Prevista anche la registrazione dei dati per chi arriva da zone a rischio
Svizzera
18 ore

Coronavirus, in Svizzera netto calo di ricoveri e decessi

Il tasso di positività continua a scendere arrivando al 7,8%. 44 ricoveri in meno, 47 i decessi, uno dei dati più bassi delle ultime settimane
Svizzera
19 ore

Tcs, settimana scorsa 5'500 interventi per neve, gelo e vento

Al primo posto fra gli interventi i guasti alle batterie, ma anche problemi alle gomme e alle chiavi
Svizzera
20 ore

Sunrise Upc, taglio di posti di lavoro in arrivo

La società di telecomunicazione chiarisce che si tratterà di una riduzione di meno del 30% dell'organico
Svizzera
05.12.2019 - 09:400
Aggiornamento : 10:05

Budget 2020, Berna taglia 40 milioni al settore dell'asilo

Il dibattito sul Preventivo in Consiglio nazionale è nel vivo. Decisioni prese anche su aiuto allo sviluppo e attività extrascolastiche

È in pieno svolgimento al Consiglio nazionale il dibattito sul preventivo 2020 della Confederazione. Fra le prime decisioni prese, la Camera del popolo ha apportato due tagli per complessivi 40 milioni nel settore dell'asilo.

Il budget 2020 elaborato dal Consiglio federale attesta entrate pari a 75,666 miliardi di franchi e uscite per 75,231 miliardi, con un'eccedenza di 435 milioni.

Oggi, con l'avallo del Governo, i deputati hanno tacitamente accettato di ridurre di 27 milioni i costi di gestione dei centri federali per i richiedenti asilo. Hanno inoltre sostenuto una riduzione di circa 13 milioni dell'aiuto sociale per gli asilanti, stranieri ammessi provvisoriamente e rifugiati. Queste misure sono giustificate dalla prevista diminuzione delle domande d'asilo nel 2020, ha spiegato Jacques Nicolet (Udc/VD) a nome della commissione.

Aiuto allo sviluppo

Con 140 voti contro 51, il plenum si è per contro rifiutato di fare maggiori economie nell'aiuto allo sviluppo rispetto al progetto governativo. L'Udc, con una proposta di Peter Keller (Udc/NW), avrebbe voluto ridurre di 10 milioni di franchi il credito per la cooperazione multinazionale allo sviluppo.

Sostenuta da Verdi liberali, socialisti e Verdi, Barbara Gysi (Ps/SG) ha invano tentato di proporre un supplemento di 131,5 milioni di franchi in questo settore. Ma il plenum non l'ha ascoltata bocciando la proposta con 106 voti contro 84 e 1 astenuto.

Ieri vari oratori di sinistra avevano ricordato che il Parlamento ha deciso di investire nel 2011 lo 0,5% del Pil per la cooperazione allo sviluppo. Dal canto suo, Albert Vitali (Plr/LU) aveva sottolineato che la Svizzera ha raddoppiato il suo contributo ai Paesi in via di sviluppo negli ultimi dieci anni. Dal canto suo, Heinz Siegenthaler (Pbd/BE), esprimendosi a nome del gruppo di centro, aveva dichiarato che non v'è motivo né di aumentare né di ridurre il budget.

Attività extrascolastiche

Al pari del Consiglio degli Stati, il Nazionale ha votato a larga maggioranza ulteriori 4 milioni per incoraggiare le attività giovanili extrascolastiche. Solo l'Unione democratica di centro vi si è opposta. Sandra Sollberger (Udc/BL) ha tentato vanamente di convincere il plenum che la Confederazione deve avere soltanto un ruolo sussidiario in questo ambito.

Dal canto suo, la sinistra non ha fatto breccia nel settore della sanità. Samuel Bendahan (Ps/VD) avrebbe voluto raddoppiare da 25 a 50 milioni di franchi il contributo alla prevenzione e alla protezione della salute. Ma, per la maggioranza, i mezzi attribuiti sono sufficienti. L'Udc avrebbe voluto abolire questa spesa.

Con 126 voti contro 66, i parlamentare hanno bocciato una proposta volta ad aumentare il budget per l'Ufficio federale per l'uguaglianza fra uomo e donna. Secondo Samuel Bendahan, i mezzi assegnati non consentono all'ufficio di ridurre concretamente le disparità tra uomini e donne.

Flotta d'alto mare

Il Nazionale, anche se a malincuore, ha inoltre approvato una spesa supplementare per l'anno in corso (supplemento al preventivo 2019) di circa 129 milioni destinata al salvataggio della flotta d'alto mare. Il credito supplementare, chiesto dal Consiglio federale in ottobre per far fronte agli impegni della Confederazione, è stato sostenuto con 103 voti contro 52 (Udc) e 40 astenuti (Ps).

Il nuovo stanziamento riguarda le otto navi della Massmariner SA. L'importo richiesto di 128,7 milioni corrisponde al prestito residuo garantito dalla Confederazione. Il processo di vendita delle imbarcazioni è in corso.

Fino a giovedì

I dibattiti sul preventivo della Confederazione - sono previste in totale 11 ore di discussioni - proseguono con i crediti destinati all'agricoltura e si concluderanno al più tardi lunedì con le spese riguardanti il personale federale.

Il Consiglio degli Stati si pronuncerà invece martedì in seconda lettura. Martedì la Camera dei cantoni ha aumentato le spese di 122,3 milioni di franchi (a 75,353 miliardi) rispetto alla versione del Governo. Tale incremento è destinato in particolare ai settori della formazione (+99 milioni) e dello sport (+15 milioni). Sia il disegno governativo che gli aumenti proposti rispettano le esigenze del freno all'indebitamento.

© Regiopress, All rights reserved