Keystone
Svizzera
10.11.2019 - 13:390

A Friborgo e nel Vaud possibili sorprese Plr

Sulla base dei risultati parziali nell'elezione del Consiglio degli Stati. I rosso-verdi si confermano a Ginevra

Il secondo turno delle elezioni al Consiglio degli Stati a Ginevra, Vaud e Friburgo potrebbe riservare alcune sorprese in questi ultimi due cantoni. In base a risultati parziali (circa il 61% dei voti), nel canton Vaud l’uscente PLR Olivier Français, piazzatosi terzo al primo turno, dovrebbe aver fatto un deciso recupero di voti come quattro anni or sono: con circa il 57% delle preferenze risulta davanti alla Verde Adèle Thorens (48%) e alla socialista Ada Marra (44%). Non c’è però ancora lo scrutinio di Losanna, generalmente in favore degli schieramenti della sinistra. La partecipazione al voto è stata di circa il 39%. Anche a Friburgo la sorpresa potrebbe giungere da una esponente del PLR: la deputata al Gran Consiglio e municipale di Bulle, Johanna Gapany, per ora raccoglie infatti 23’386 suffragi, escludendo così l’uscente PPD Beat Vonlanthen (22’323). Saldamente in testa risulta l’altro uscente, il presidente del PS Christian Levrat (25’930). Niente sconvolgimenti rispetto al primo turno, invece, a Ginevra. A spoglio quasi ultimato, la Verde Lisa Mazzone (42’651) e il socialista Carlo Sommaruga (38’911) sono ampiamente davanti al PLR Hugues Hiltpold (25’962), alla PPD Béatrice Hirsch (21’674) e all’UDC Céline Amaudruz (21’045).

Tags
plr
vaud
consiglio
ginevra
base
risultati
risultati parziali
stati
turno
© Regiopress, All rights reserved