Domenica prossima toccherà al Ticino (Ti-Press)
Svizzera
10.11.2019 - 08:100
Aggiornamento : 09:06

Stati: Ginevra, Vaud e Friburgo tornano alle urne

Al secondo turno si presentano 6 candidati per Ginevra e 3 per gli altri due Cantoni. L'esito sembra essere incerto solo a Vaud

di Ats

Si vota oggi per il secondo turno delle elezioni al Consiglio degli Stati nei cantoni di Ginevra, Vaud e Friburgo. Si presentano rispettivamente 6, 3 e 3 candidati.

A Ginevra e Friburgo l'elezione sembra scontata, ma in quest'ultimo cantone potrebbe avere il ruolo di guastafeste la giovane Johanna Gapany (Plr). È invece battaglia un po' più incerta a Vaud, dove l'uscente Plr Olivier Français, piazzatosi terzo al primo turno, deve però effettuare un deciso recupero di voti come quattro anni or sono.

Nel canton Vaud la Verde Adèle Thorens (40% circa, oltre 72'000 voti) e la socialista Ada Marra (risultato analogo) cercheranno di resistere al rientro dell'uscente Plr di Olivier Français (29%, 53'000). L'Udc, a differenza del 2015 quando aveva lasciato libertà di voto, ha deciso di sostenere la candidatura del Plr come barriera contro la sinistra.

Se Ada Marra e Adèle Thorens ce la dovessero fare, Vaud sarebbe rappresentato per la prima volta da due donne nella Camera dei cantoni. E ritroverebbe un duo rosso-verde come è stato dal 2007 al 2015 con Géraldine Savary e Luc Recordon.

A Ginevra la sinistra ha ottenuto un risultato pressoché inattaccabile al primo turno, con il duo Lisa Mazzone (Verdi, 41% circa, 41'757 voti) e Carlo Sommaruga (Ps, 38%, 38'344) che ha ricevuto il sostegno anche dagli schieramenti più a sinistra dello spettro politico.

Sono risultati chiaramente staccati i candidati borghesi: Hugues Hilpoldt (Plr, 23%, 23'424 voti), Béatrice Hirsch (Ppd, 21%, 21'716) e Céline Amaudruz (Udc, 20%, 20'267). Un sesto candidato apartitico è in lizza per il secondo turno su una lista intitolata 'Eco-Santé'. Paul Aymon è un habitué alle elezioni ginevrine, che a volte si fa chiamare Paul Sierre o il Profeta. Nel primo turno, ha ottenuto 1021 voti.

Nel canton Friburgo si presentano tre canditati: gli uscenti Christian Levrat (Ps) e Beat Vonlanthen (Ppd), che partono favoriti, e la deputata al Gran Consiglio e municipale di Bulle Johanna Gapany (Plr).

Al primo turno Levrat, presidente del Ps svizzero, ha ottenuto di gran lunga il risultato migliore (43%, 36'958 voti), seguito dall'attuale collega Vonlanthen (27,1%, 23'316) e da Gapany (22,7%, 19'534).

L'Udc non parteciperà al secondo turno: il partito ha ritirato dalla competizione Pierre-André Page – arrivato quarto al primo turno (21,5%, 18'497) e riconfermato al Consiglio Nazionale – e raccomanda di votare scheda bianca.

Se la 31enne Johanna Gapany dovesse essere nel duo vincente, sarebbe la prima donna ad entrare nella Camera dei cantoni per il canton Friburgo.

Tags
turno
secondo turno
plr
friburgo
cantoni
ginevra
voti
vaud
primo turno
primo
© Regiopress, All rights reserved