Svizzera
20.09.2019 - 08:190
Aggiornamento : 10:03

Nino Schurter si cala i pantaloni davanti alla Casa Bianca

Il campione svizzero di Mtb rischia una sanzione per la bravata commessa quand'era in servizio per l'esercito a Washington a inizio settembre

Imbarazz, dremend imbarazz! Possibile sanzione in arrivo per Nino Schurter, asso della mountain bike. In servizio per l'esercito a Washington, il grigionese insieme a due compagni e a un meccanico ha immortalato in uno scatto pubblicato su Instagram il suo fondoschiena nudo proprio davanti alla Casa Bianca. L'episodio risale all'inizio di settembre. Nella foto, ora sparita dal social, comparivano insieme a Schurter anche i biker Lars Forster e Florian Vogel, oltre al meccanico Kurt Gross. L'immagine ritraeva i quattro voltati di schiena con i pantaloni e le mutande calate, con la residenza del presidente statunitense sullo sfondo. Il tutto era accompagnato dalla scritta "Sederi bianchi per la Casa Bianca" e da un link verso l'account ("tag") dell'inquilino del celeberrimo edificio, Donald Trump. Schurter, pluridecorato specialista del cross country con una serie infinita di medaglie olimpiche e mondiali in bacheca, si trovava nella capitale degli States in qualità di soldato per l'esercito svizzero. "È stato pagato" per quel giorno di servizio, ha spiegato oggi Daniel Reist, portavoce delle forze armate elvetiche, ai giornali del gruppo Tamedia. Il 33enne rischia dunque una sanzione, anche se l'eventuale "punizione è a discrezione del suo comandante e non sarà resa pubblica", precisa Reist. I protagonisti della vicenda si trovavano negli Usa per partecipare alla tappa finale della Coppa del Mondo, tenutasi a Snowshoe, nella Virginia occidentale, e che ha visto Forster chiudere primo davanti a Schurter. "La fotografia è stata scattata spontaneamente", si è giustificato la star della mountain bike al Blick, aggiungendo che "l'America è un Paese magnifico e adoro viaggiarci".

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved