Berna
Lakers
19:45
 
Davos
Langnau
19:45
 
Friborgo
Lugano
19:45
 
Ginevra
Zugo
19:45
 
Losanna
Bienne
19:45
 
Zurigo
Ambrì
19:45
 
La Chaux de Fonds
Ajoie
19:45
 
Langenthal
Olten
19:45
 
Berna
LNA
0 - 0
19:45
Lakers
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 18:50
Davos
LNA
0 - 0
19:45
Langnau
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 18:50
Friborgo
LNA
0 - 0
19:45
Lugano
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 18:50
Ginevra
LNA
0 - 0
19:45
Zugo
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 18:50
Losanna
LNA
0 - 0
19:45
Bienne
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 18:50
Zurigo
LNA
0 - 0
19:45
Ambrì
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 18:50
La Chaux de Fonds
LNB
0 - 0
19:45
Ajoie
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 18:50
Langenthal
LNB
0 - 0
19:45
Olten
Ultimo aggiornamento: 21.02.2020 18:50
Keystone
Svizzera
19.09.2019 - 15:230

Deragliamenti di Lucerna e Basilea per motivi simili

Entrambi erano avvenuti nel 2017 su uno scambio a doppio incrocio. Il Sisi fornisce una serie di raccomandazioni all'Ufficio federale dei trasporti

Una sfortunata combinazione di diversi fattori ha provocato nel 2017 due deragliamenti nelle stazioni di Lucerna e Basilea. Lo stabiliscono due rapporti conclusivi distinti pubblicati oggi dal Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (Sisi), precisando che i motivi di entrambi gli incidenti sono simili. Nel primo sinistro, avvenuto alle 13.57 del 22 marzo 2017, due carrozze di un treno Eurocity erano uscite dai binari all'uscita dalla stazione di Lucerna. Sette passeggeri erano rimasti leggermente feriti. A Basilea, invece, alle 16.59 del 29 novembre 2017 tre carrozze di un convoglio ICE avevano deragliato. In quell'occasione, non si erano registrati feriti, ma i danni alle infrastrutture e al treno erano stati importanti.

I due sinistri sono avvenuti su uno scambio a doppio incrocio, annuncia oggi il Sisi. All'altezza dello scambio dei binari, il lato esterno del bordino della ruota è salito sulla rotaia provocando il deragliamento. In entrambi i casi, alla base vi è una combinazione di diversi fattori: tra questi, la distanza tra ago e contrago dello scambio, l'usura del bordino della ruota e la mancanza di pellicola lubrificante tra il bordino e il fianco laterale della rotaia.

Il SISI rileva tuttavia che i numerosi fattori che hanno provocato il deragliamento rientravano nei valori di tolleranza, per questo motivo essi sarebbero stati rilevati unicamente nel corso della revisione successiva.

All'interno del rapporto, il Sisi fornisce alcune raccomandazioni all'Ufficio federale dei trasporti, in particolare - per evitare deragliamenti - che venga mantenuta una distanza corretta tra ago e contrago e che "la lubrificazione del fianco della rotaia sia garantita in ogni momento".

© Regiopress, All rights reserved