radio-e-tv-resistono-alla-concorrenza-digitale
Il televisore classico è ancora di gran lunga il dispositivo preferito (Ti-Press)
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
2 ore

Aliante contro la roccia in Vallese, morto il pilota

L’aliante pilotato da un 57enne vodese si è schiantato contro una parete rocciosa nella zona di Sénin/Sanetsch, non lontano dal confine col canton Berna
Svizzera
15 ore

‘Fantasy Basel’: primato di visitatori

L’edizione 2022 dell’evento è stata frequentata da 62’000 appassionati di film di genere fantastico, videogame, fumetti, cosplay e manga
Svizzera
19 ore

Il caldo della primavera 2022 batte tutti i record

Temperature più alte di 2,5 gradi rispetto alla norma. Manca anche la riserva di neve. Dodici stazioni meteo locali registrano nuove soglie massime
Svizzera
20 ore

Vacanze estive: il Ticino gettonato fra chi resta in Svizzera

Secondo un sondaggio di Generali, solo il 27% di chi andrà in vacanza rimarrà in patria. Un terzo di questi intende passare le vacanze in Ticino
Svizzera
1 gior

Gli svizzeri spendono di più all’estero (lo dicono le carte)

In particolare in Francia e in Italia, stando ai dati di Monitoring Consumption Switzerland, sito che osserva i dati delle carte di pagamento
Svizzera
1 gior

‘I cambiamenti climatici alla base di incidenti come questo’

Il glaciologo Jacopo Gabrielli torna sulla tragedia consumatasi stamane sul Grand Combin e costata la vita a due persone
Svizzera
1 gior

Le lingue dei segni vanno riconosciute giuridicamente

Il governo riprende l’idea della Commissione della scienza, dell’educazione e della cultura del Nazionale. Ma non con una legge separata
Svizzera
1 gior

C’è un volto e un nome dietro ai misteriosi incendi

È un 33enne svizzero il presunto piromane che da aprile teneva col fiato sospeso gli abitanti del canton Soletta. Oltre una dozzina i roghi
Svizzera
1 gior

Base jumper si schianta con la tuta alare nel canton San Gallo

L’incidente si è verificato in mattinata nella località di Walenstadtberg, tra l’Alp Tschingla e l’Alp Büls
Svizzera
1 gior

Task force per individuare i beni russi? Non ce n’è bisogno

Pur riconoscendo che ‘l’attuazione delle sanzioni pone sfide in parte nuove’, il Consiglio federale non ritiene necessaria la sua istituzione
Svizzera
1 gior

Ferito cadendo da un muretto con la sedia a rotelle elettrica

L’incidente si è verificato ieri poco dopo le 17.45 a Fanas, nel canton Grigioni. L’uomo, un 89enne, è stato elitrasportato a Coira
27.08.2019 - 19:08

Radio e tv resistono alla concorrenza digitale

Nonostante la crescita dei servizi streaming come Spotify, Youtube e Netflix le emittenti tradizionali continuano a ritagliarsi la parte del leone del mercato

di Ats

Le emittenti radiofoniche e televisive continuano a ritagliarsi la parte del leone del mercato dei media elettronici, che vede comunque in sensibile crescita servizi streaming come Spotify, Youtube e Netflix. Lo indica uno studio pubblicato oggi dalla comunità d'interessi IGEM.

In un anno, ad esempio, Spotify - servizio musicale in parte gratuito che offre lo streaming su richiesta di una selezione di brani di varie case discografiche ed etichette indipendenti - ha conquistato circa 325'000 nuovi utenti in Svizzera. Tuttavia conta solo 1,6 milioni di fruitori rispetto ai 5,6 milioni di ascoltatori di canali radiofonici. Ma i giovani ascoltano ancora spesso la radio. Più di un terzo della popolazione di età inferiore ai 25 anni accende occasionalmente una radio e quasi la metà l'ascolta quotidianamente. Per quanto concerne Spotify, un giovane su sei di 15 anni o più vi accede ogni giorno, indica il digiMONITOR della comunità d'interessi dei media elettronici.

Quest'indagine, realizzata dall'istituto di ricerche di mercato Link, ha coinvolto 1034 persone nella Svizzera tedesca e 752 in Romandia di età superiore ai 15 anni, contattate telefonicamente. Il sondaggio, giudicato rappresentativo, secondo gli autori ha un margine d'errore di 2,3 punti percentuali. Il monitoraggio indica quale sia il consumo di vari prodotti (dall'audio alla realtà virtuale passando per video e teletext) su cellulare, tablet, computer e apparecchi radiofonici e televisivi.

Anche Netflix - società operante nella distribuzione via internet di film, serie televisive e altri contenuti d'intrattenimento - è assai apprezzato: conta 1,8 milioni di utenti, ma la sua crescita è più lenta di quella di Spotify. Il fatto che l'abbonamento sia a pagamento fa sì che gli utenti debbano avere un certo reddito.

Con i suoi 4,2 milioni di utenti occasionali, Youtube - piattaforma web che consente la condivisione e visualizzazione in rete di contenuti multimediali - è senza dubbio la star nello streaming. Tuttavia, nessun servizio supera la televisione tradizionale con i suoi 5,9 milioni di telespettatori.

Senza sorpresa molti ascoltano la radio o guardano la tv su smartphone e computer ma, per tutte le fasce d'età, il televisore classico è di gran lunga il dispositivo preferito. I giovani lo considerano del resto una sorta di media sociale poiché lo accendono spesso in compagnia di amici, conoscenti o parenti.

Su internet, i giovani si sono da tempo allontanati da Facebook. Mentre l'82% dei giovani tra i 15 e i 24 anni ha visitato la rete sociale almeno "occasionalmente" nel 2014, quest'anno erano solo il 36%, stando a digiMONITOR.

L'azienda di Mark Zuckerberg, cui fanno capo anche Instagram e Whatsapp, ha comunque una solida base di utenti, dato che raggiunge l'80% della popolazione svizzera di età superiore ai 15 anni. E quasi tutte le persone sotto i 40 anni utilizzano almeno una delle piattaforme dell'azienda californiana. Del resto presso l'applicazione di messaggistica istantanea Whatsapp, gli "under 40" rappresentano il 77% degli utenti.

Instagram, social network che permette agli utenti di scattare foto, applicarvi filtri, e condividerle in rete, è particolarmente popolare nella fascia d'età compresa tra 15 e 24 anni: l'80% di queste persone ha un account e la maggior parte di loro visita la piattaforma ogni giorno. L'età media dei suoi abbonati è però di 32 anni.

La situazione è diversa per il servizio di messaggistica on line Snapchat e la piattaforma di gioco Twich, i cui utenti hanno in media 25 anni. Gli utilizzatori più giovani si trovano sul portale video cinese Tik Tok, dove l'età media è di 16 anni.

La piattaforma di gioco eSport è utilizzata quasi esclusivamente da uomini. Le donne sono in minoranza anche su Twitter e sulle piattaforme professionali Linkedin e Xing. Al contrario, 800'000 degli 1,1 milioni di utenti di Pinterest, social network basato sulla condivisione di fotografie, video e immagini, sono di sesso femminile.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved