laRegione
Nuovo abbonamento
Keystone
Svizzera
31.07.2019 - 15:160

Donna uccisa durante una lite a Zurigo, il marito confessa

Passo avanti nell'inchiesta sulla donna rivenuta senza vita domenica: il 33enne tedesco ha ammesso di averla accoltellata

Passo avanti nell'inchiesta sulla donna di 24 anni ritrovata senza vita domenica scorsa in appartamento di Au, vicino a Wädenswil, sul lago di Zurigo. Il marito, un 33enne tedesco, ha infatti confessato di averla uccisa con un coltello. Secondo un portavoce del Ministero pubblico zurighese, interpellato da Keystone-Ats, la dinamica esatta, il possibile movente ed i retroscena della vicenda devono ancora essere chiariti. L'attenzione si concentra tuttavia sui problemi all'interno della coppia. Il cittadino tedesco, che nel frattempo è stato posto in detenzione preventiva, non aveva precedenti con la polizia, ha aggiunto il portavoce.

Domenica mattina verso le 9, l'uomo si era presentato in un posto di polizia a Zurigo - a una ventina di chilometri di distanza dalla sua abitazione - sostenendo che la moglie, rimasta nell'appartamento di Au "non era in buone condizioni" a causa di una violenta lite.

Le forze dell'ordine, intervenute immediatamente assieme ai soccorritori, hanno trovato il cadavere della donna. Nell'appartamento c'era anche un bimbo di undici mesi, figlio della coppia, che non ha riportato conseguenze fisiche e che è stato affidato all'Autorità di protezione dei minori e degli adulti. 

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved