ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
2 ore

I pirati (informatici) salgono sui convogli delle Ffs

L’ex regia federale è finita nel mirino degli hacker. Ma la compagnia assicura: ‘Operazioni ferroviarie e dati dei clienti non sono stati toccati’
Svizzera
3 ore

Tracce di listeria in due tipi di formaggio

Sono stati rinvenuti in diversi lotti del francese Gaperon d’Auvergne e della Tomette des Alpes
Svizzera
3 ore

Henrique Schneider da luglio alla testa dell’Usam

Cambio della guardia in vista per l’Unione svizzera delle arti e mestieri. L’attuale presidente, Hans-Ulrich Bigler, passa il testimone
Svizzera
4 ore

Anche i clienti commerciali della Posta dovranno usare SwissID

Il cambiamento, che dovrebbe avvenire entro la metà dell’anno in corso, coinvolge circa 350’000 utenti
Svizzera
5 ore

Bonus milionari se la ristrutturazione andrà in porto

Li avrebbe promessi ai suoi 500 manager Credit Suisse. Che domani annuncerà i risultati del quarto trimestre e dell’intero anno
Svizzera
5 ore

‘Brilla’ un obice ritrovato nelle acque del Reno

Il proiettile di mortaio, probabilmente risalente agli anni Novanta, era stato ritrovato non lontano dal quartiere residenziale di St. Alban
Svizzera
6 ore

Meteonews avverte: fazzoletti a portata di mano

Brutte notizie per gli allergici: il rialzo delle temperature previsto nei prossimi giorni porterà un’aumento dei pollini nell’aria
Svizzera
6 ore

‘A Iskenderun ci davano poche speranze, e invece...’

Il fiuto dei cani svizzeri per ritrovare i superstiti sotto le macerie del terremoto in Turchia. Al lavoro due squadre alternate sull’arco di 24 ore
Svizzera
9 ore

Il carnevale non è divertente per i cani

Gli animali sono esposti a troppo stress, soprattutto a livello uditivo: guggen e petardi non fanno bene agli amici a quattro zampe
Svizzera
11 ore

A Lucerna Migros ti porta la spesa a casa col furgone autonomo

A beneficiare della novità, ancora in fase di sperimentazione, sono i dipendenti di Schindler, colosso industriale degli ascensori e delle scale mobili
Svizzera
1 gior

Anche gli svizzeri a rischio di inondazioni

I mutamenti climatici aggravano il problema di chi abita all’interno delle vie di sfogo delle acque in caso di tracimazione. A rischio 700mila persone
Svizzera
1 gior

Kutter dal centro paraplegici di Nottwil: ‘Ce la faremo!’

Il consigliere nazionale zurighese twitta un messaggio di ottimismo dopo l’incidente sugli sci costatogli la frattura di due vertebre cervicali
24.07.2019 - 06:00

Divieto di accendere i fuochi all'aperto o non divieto?

Primi disagi al traffico ferroviario e non solo a nord delle Alpi a causa delle elevate temperature. Anche in Ticino si valuta se emanare il divieto.

di Stefano Guerra
divieto-di-accendere-i-fuochi-all-aperto-o-non-divieto
TiPress

L’ondata di calore (oltre 34 gradi ieri a Sion, Basilea, Biasca e in altre località) e la siccità da lunedì attanagliano di nuovo la Svizzera. A Nord delle Alpi si registrano i primi disagi, in parte attesi. Mentre le autorità cantonali valutano se proibire o no i fuochi all’aperto, con divieti che – a pochi giorni dal Primo agosto – includerebbero fuochi d’artificio e falò.

A Ginevra, il Municipio ha riattivato il suo piano d’emergenza per anziani e senzatetto. A Basilea un ramo di un castagno rinsecchito s’è spezzato ed è caduto su un’auto in corsa, senza conseguenze per la conducente.

A causa delle alte temperature, i tre battelli della società di navigazione zurighese che circolano sulla Limmat – con tetti in vetro che lasciano surriscaldare gli interni – sono fermi. Lo stop dovrebbe protrarsi almeno fino a domani.

Perturbazioni anche al traffico ferroviario. Le Ffs – che proprio lunedì hanno presentato misure per evitare la deformazione dei binari a seguito delle elevate temperature (cfr. ‘laRegione’ di ieri) – hanno dovuto chiudere la tratta fra Stäfa e Uitikon, sulla riva destra del lago di Zurigo, dopo che i binari si erano abbassati di 5 centimetri. La tratta è stata riaperta nel corso del pomeriggio, dopo l’intervento di un vagone antincendio che con un getto d’acqua ha raffreddato i binari e il consolidamento della massicciata. Un analogo problema s’è verificato anche tra Yverdon e Losanna. Danni ai binari sono stati segnalati anche nell’Oberland bernese e nell’Emmental.

A causa della persistente siccità nei cantoni di Lucerna, Uri, Nidvaldo e Obvaldo sono state disposte restrizioni all’accensione di fuochi all’aperto. È possibile che per il Primo agosto venga emesso un divieto assoluto.
Da parte loro, le autorità lucernesi invitano alla prudenza nell’accensione di fuochi nei boschi o in prossimità di essi e raccomandano di ricorrere unicamente a focolari fissi. In caso di forte vento, ad esempio in vista di un temporale, si rinunci. Viene inoltre ricordato di non lasciare mai le fiamme incustodite e di spegnerle del tutto prima di partire. Altro consiglio: non gettare tabacchi o fiammiferi accesi. Per il fine settimana sono attesi temporali. Bisognerà vedere se pioverà abbastanza. Altrimenti non è da escludere un divieto assoluto di accensione di fuochi nei boschi e nelle loro vicinanze.

Valutazioni in questo senso sono in corso anche a Bellinzona. In Ticino la situazione ieri pomeriggio era «incerta», ci hanno detto alla Sezione forestale del Dipartimento del territorio. Attualmente, il pericolo di incendio di boschi è “marcato” (livello 3, su una scala che ne conta 5), come nella Svizzera centrale, in alcune regioni dei cantoni di San Gallo e dei Grigioni e in quasi tutta la Romandia (eccetto in buona parte del Vallese). Significa ad esempio che una sigaretta gettata o la scintilla di un fuoco acceso per una grigliata bastano per provocare un incendio che si propagherebbe velocemente. Le raccomandazioni anche qui sono le stesse: evitare di accendere fuochi in presenza di vento, per le grigliate utilizzare solo i focolari già esistenti, tenere sempre sotto controllo il fuoco e spegnere immediatamente le scintille, disporre di una riserva d’acqua in caso d’emergenza.

Nemmeno in Ticino si esclude di emanare a breve un divieto assoluto di accendere fuochi all’aperto. Dipenderà dall’evolversi della situazione meteorologica. MeteoSvizzera ieri prevedeva alcuni temporali non prima di venerdì sera (ma “isolati”, e “più probabili nelle Alpi”), temporali che non dovrebbero mancare all’appello sabato e domenica. A seconda dell’evoluzione delle previsioni nel corso della giornata odierna, un divieto di accendere fuochi all’aperto potrebbe essere emanato entro le 12 di domani, giovedì, oppure slittare di qualche giorno, probabilmente a lunedì.
In questo caso, i Comuni intenzionati a festeggiare il Primo agosto dovranno organizzarsi. Come avvenne lo scorso anno, quando gli spettacoli con fuochi d’artificio si svolsero in deroga al divieto di accendere fuochi all’aperto, decretato a Sud delle Alpi il 9 luglio e revocato soltanto un mese dopo, il 10 agosto.

Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved