Sempre più sottopagato ©Ti-Press
Svizzera
16.07.2019 - 15:440
Aggiornamento : 17:11

Migros vuole ridurre il prezzo del latte, protestano i produttori

La riduzione costerà all'anno circa 10mila franchi. La grande distribuzione minaccia la sopravvivenza degli agricoltori, che pensano all'abbandono dell'attività

Migros intende abbassare il prezzo del latte di 2,5 centesimi. Alla notizia, le critiche del sindacato degli agricoltori Uniterre non si sono fatte attendere. Secondo il sindacato infatti questa diminuzione non ha senso, poiché il mercato dl latte sta vivendo un buon periodo.

Questa mattina, un capannello di contadini, produttori di latte, si è riunito davanti al centro commerciale Shoppyland di Schönbühl per protestare contro l'avvisaglia e contro i grandi distributori di oro bianco, che stanno rovinando gli agricoltori.

Il comitato dei contadini ha calcolato che questa riduzione costerà circa diecimila franchi all'anno. Si spera quindi che Migros riconsideri la decisione, perché molti produttori di latte stanno pensando di abbandonare l'attività (fino a 20 anni fa ce n'erano oltre 44mila, oggi poco più di 19mila).

Programma 'Tappeto verde'

La produzione di un litro di latte costa agli agricoltori circa un franco, mentre il prezzo indicativo è di circa 68 centesimi. Dall'inizio di settembre, il cosiddetto Tappeto verde entrerà in vigore in Svizzera, si tratta di un programma di sostenibilità del latte che porterà ai produttori un supplemento di tre centesimi al litro. Il prezzo salirebbe quindi da 68 a 71 centesimi. Con le misure annunciate, purtroppo però, Migros sta annullando il bonus di sostenibilità di tre centesimi.

Il video della protesta a Schönbühl

Quasi una dozzina di agricoltori hanno protestato questa mattina a Shoppyland.
 


 
 
 
 

Potrebbe interessarti anche
Tags
latte
migros
prezzo
centesimi
produttori
agricoltori
© Regiopress, All rights reserved