(Ti-Press)
Svizzera
14.07.2019 - 10:010

L'aeroporto di Zurigo ha l'hub a rischio

Il Ceo di Lufthansa esterna sulla Nzz i suoi timori: 'Restrizioni al traffico potrebbero avere delle ripercussioni sullo scalo di Kloten'

L'aeroporto di Zurigo rischia di perdere il suo status di hub. È l'avvertimento lanciato dal Ceo di Lufthansa Carsten Spohr, espressosi sul domenicale 'NZZ am Sonntag'. Il numero uno della casa madre di Swiss è preoccupato da possibili restrizioni del traffico aereo. Secondo il manager tedesco anticipare di 25 minuti gli arrivi e le partenze la sera, come è stato discusso di recente, porrebbe problemi esistenziali al funzionamento come hub dello scalo.

Il concetto di aeroporto hub implica che la struttura agisca come centro di connessione per passeggeri e merci, i quali, arrivati con un volo da una qualsiasi destinazione, vengono trasferiti su un altrocon meta diversa. In poche parole, un hub ('perno' in inglese, ndr) è uno scalo di grandi dimensioni, il fulcro di una rete di rotte di una o più compagnie aeree.

Se non dovesse più operare come hub, Kloten dovrebbe accontentarsi di meno di dieci destinazioni a lunga distanza, contro le 45 attuali, prosegue il 52enne Spohr, che è anche pilota Per quanto riguarda l'acceso dibattito sul clima e sull'inquinamento causato dal traffico aereo, il Ceo di Lufthansa afferma che per ora le discussioni non hanno provocato un calo delle prenotazioni. Al contrario, il gruppo si attende una crescita del numero di passeggeri di circa il 4% rispetto al 2018, che è già stata un'annata record. Un aumento dei viaggiatori si profila pure per Swiss.

"Le persone vogliono volare, scoprire il mondo e fare affari a livello internazionale", si dice convinto Spohr, sottolineando che gli aerei sono uno dei mezzi di trasporto più efficienti e rappresentano solo una piccola percentuale delle emissioni di CO2 prodotte dall'umanità. Spohr ha inoltre criticato le sempre più diffuse tasse imposte da alcuni Paesi ai passeggeri, che giudica scorrette sotto il profilo della concorrenza. Il manager ha anche condannato i prezzi stracciati proposti dalle compagnie low-cost, difendendo però Eurowings, la filiale a basso prezzo di Lufthansa, che offre voli talvolta a meno di 35 euro: "È necessaria per tutelarci sul mercato nazionale".
 
 

Potrebbe interessarti anche
Tags
hub
aeroporto
spohr
lufthansa
passeggeri
ceo lufthansa
traffico
ceo
zurigo
scalo
© Regiopress, All rights reserved