Christian Bock (Foto Keystone / Ti-Press)
Svizzera
05.07.2019 - 15:370
Aggiornamento : 18:42

Superiori 'sporcatevi le mani'. Ed è polemica tra le Guardie

Guardie di Confine e personale doganale, il direttore scrive ai quadri: 'Uscite dagli uffici e prestate servizio al freddo'. Dura replica dei sindacati

"Più sporcizia". A chiederlo ai propri subordinati è il direttore dell'Amministrazione federale delle dogane (Afd) Christian Bock in un bollettino informativo interno. In sostanza, il direttore domanda ai suoi quadri superiori delle Guardie e del personale doganale di uscire dalla comodità dei loro uffici e prestare servizio con gli agenti "durante la notte, il fine settimana, quando fa freddo e piove".

Ed è subito polemica: non tanto (o non solo) per la richiesta in sé, ma soprattutto per l'espressione usata da Bock tratta da una canzone del cantante rock Chris von Rohr che, nel video, ha come sfondo un porcile.

"Meh Dräck", ovvero più "più sporcizia". Questo il termine, diventato parola svizzera dell'anno 2004, utilizzato da Bock nella sua comunicazione datata 1° luglio. Con questa espressione, scrive il direttore dell'Afd, "von Rohr in veste di membro della giuria del talent show 'MusicStar', aveva criticato il modo di fare artificioso dei candidati, chiedendo più autenticità. In seguito il termine è diventato uno slogan cult impiegato anche in altri ambiti e, in generale, come esortazione per dimostrare più coraggio e propensione al rischio".

Chiedendo "Meh Dräck", Bock intendeva quindi domandare ai quadri superiori delle Guardie di Confine di non sedere negli uffici, ma di prestare servizio assieme agli agenti. Si augurava inoltre che in seno all'Amministrazione federale delle dogane vi fossero "più responsabili" che non solo decidono nuove regole, "ma che le testano nella prassi e, se attuabili, le vivano in prima persona". E ancora: "Più coraggio per semplificare i processi in modo radicale e per analizzarli in modo critico, più colloqui a tu per tu e meno voci di corridoio, più contegno nel mettere in primo piano il nostro mandato – vale a dire garantire la sicurezza globale al confine, a favore della popolazione, dell'economia e dello Stato – e non il proprio ego".

La richiesta di "più sporcizia" non è però piaciuta ai destinatari del messaggio. A prendere posizione, con una lettera, è stato in particolare il sindacato dei dipendenti Garanto: "Molti collaboratori si sentono ingannati e sono furiosi", si legge nella missiva indirizzata al direttore dell'Afd. "Con un paio di click abbiamo visualizzato il videoclip della canzone Meh Dräck di Chris von Rohr, girata in un porcile. Le parole sono demotivanti tanto più che non si capisce se sono rivolte ai quadri o a tutto il personale dell'Afd". Garanto esige da Bock "maggiore rispetto per l'impegno del personale dell'Afd nei progetti e nei programmi innovativi", nonché "riconoscenza per tutti coloro che sono stati destabilizzati dalle Sue mire riformiste e che nonostante tutto continuano a fornire un ottimo lavoro". 


La nota interna di Bock

Potrebbe interessarti anche
Tags
bock
guardie
afd
direttore
personale
quadri
confine
rohr
sporcizia
von rohr
© Regiopress, All rights reserved