Svizzera
07.06.2019 - 11:500

Le auto a guida autonoma? Aumenteranno il traffico in città

A sostenerlo è uno studio realizzato dal Politecnico di Zurigo. L'automatizzazione di guida potrebbe aumentare il numero di veicoli e i chilometri percorsi

Le auto a guida autonoma non faranno che aumentare il traffico nelle città. È quanto emerge da uno studio realizzato dal Politecnico federale di Zurigo (ETHZ) su mandato dell'Ufficio federale delle strade (USTRA). I risultati sono contrari rispetto a quanto viene normalmente sostenuto.

Finora si partiva dal principio che un'offerta di vetture senza conducente, per esempio una flotta di taxi, avrebbe fatto diminuire il numero di veicoli in città fino al 90%. Vari studi in merito vanno in questa direzione, ricorda oggi l'ETHZ presentando la sua nuova ricerca.

"Le auto private diminuiranno solo se le vetture autonome non potranno essere acquistate da privati", mette però in guardia il professor Kay Axhausen, autore dello studio. Il suo team ha simulato l'evoluzione del traffico nella città di Zurigo nell'arco di vent'anni con l'introduzione di taxi automatizzati e vetture autonome private. Ha interrogato 359 persone in tutto il cantone circa il loro possibile comportamento e ha estrapolato i dati per una popolazione di 150'000 abitanti.

Secondo i ricercatori, l'automatizzazione della guida dei veicoli potrebbe aumentare non solo il numero di vetture, ma anche i chilometri percorsi. "La combinazione di flessibilità e possibilità di usare in modo utile il tempo passato in auto rende questa forma di mobilità molto attraente", scrivono gli autori dello studio.

Questi veicoli diventano ancora più interessanti se tutta la famiglia, anche i bambini, può utilizzarli in modo indipendente. Peggio ancora, secondo gli specialisti, se anche coloro che si spostano con i mezzi pubblici cedono alla tentazione.

Per limitare le conseguenze negative, i ricercatori propongono di introdurre misure di accompagnamento, limitando per esempio i mezzi autonomi ai trasporti pubblici e ai taxi. Con questo accorgimento, le conseguenze saranno decisamente positive: nella simulazione, il traffico individuale motorizzato diminuisce di un terzo, mentre la percentuale di mezzi pubblici, bus e taxi autonomi, cresce notevolmente.

Anche una calo dei prezzi dei trasporti pubblici a guida autonoma avrebbe conseguenze positive. Secondo l'ETHZ, dovrebbe costare la metà spostarsi con un bus senza guidatore, rispetto a uno con.

Concludendo, i ricercatori del politecnico sostengono che gli studi precedenti arrivano a risultati diversi perché prendono in considerazione situazioni di partenza poco realistiche. In particolare partono dal principio, secondo loro sbagliato, che tutti saranno disposti a passare al veicolo autonomo, senza considerare fattori come il tempo e il costo. La nuova ricerca, sottolineano, raggiunge un livello di dettaglio inedita a livello internazionale.

© Regiopress, All rights reserved