laRegione
Nuovo abbonamento
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
4 ore
Coronavirus, in Svizzera 97 nuovi casi nelle ultime 24 ore
Fortunatamente non si sono verificati altri decessi a causa del virus. Secondo l'Ufsp i casi complessivi di Covid-19 sono ora 32'198
Svizzera
20 ore
Blocher reclama 2,7 milioni di pensione da Ministro
L'ex consigliere federale (in carica tra il 2003 e il 2007) chiede che gli vengano versati gli arretrati del suo vitalizio
Svizzera
23 ore
Ueli Maurer: sì all'aumento della deduzione generale per figli
Per le spese della custodia dei figli da parte di terzi, i genitori dovranno poter dedurre fino a 25'000 franchi per figlio anziché gli attuali 10'100
Svizzera
1 gior
Giura e Vaud rendono obbligatorie le mascherine nei commerci
Si allarga la lista dei cantoni che hanno deciso di fare un passo in più per cercare di contenere il numero di contagi di coronavirus
Svizzera
1 gior
Coronavirus, in Svizzera 134 nuovi casi nelle ultime 24 ore
Fortunatamente non si sono verificati altri decessi a causa del virus. Secondo l'Ufsp i casi complessivi di Covid-19 sono ora 32'101
Svizzera
1 gior
Alle federali 2019 l'avanzata dei Verdi tutta grazie al Ps
Nell'autunno dell'anno scorso un quarto degli elettori socialisti è 'drenato' verso il partito ecologista, secondo uno studio di Selcts
Gallery
Svizzera
1 gior
Il maltempo causa parecchi disagi a Lucerna
Al lavoro oltre 800 vigili del fuoco: segnalati diversi allagamenti. Nell'Entlebuch registrati fino a 80 litri di pioggia per metro quadrato
Svizzera
1 gior
Sui binari si potrà... navigare in tutta libertà
A dicembre, con l'entrata in vigore del nuovo orario, FreeSurf Ffs sarà esteso al traffico di lunga percorrenza
Svizzera
1 gior
Zurigo, detenuto pericoloso evade da una clinica psichiatrica
La fuga è avvenuta oggi dal Centro di Rheinau. Condannato per reati sessuali, il 33enne è ancora a piede libero
Svizzera
1 gior
Ecco l'elenco dei 29 Paesi con l'obbligo di quarantena
Pubblicata poco fa dalla Confederazione la lista dei Paesi considerati a rischio. Inclusi Svezia, Brasile, Serbia, Russia e Stati Uniti
Svizzera
1 gior
Remdesivir autorizzato in Svizzera per pazienti Covid-19
Il 29 giugno Swissmedic ha ricevuto una domanda di autorizzazione temporanea e ha avviato una procedura accelerata
Svizzera
1 gior
Swiss, ancora in attesa più di 100 milioni di rimborsi
La compagnia elvetica prevede di rimborsare nelle prossime sei settimane i clienti che attendono da più tempo
Svizzera
2 gior
Ebrei in Svizzera segnalano una maggiore discriminazione
Il fenomeno si sposta sempre più sul web, indica uno studio. Il suo responsabile: l'antisemitismo plasma la vita quotidiana degli ebrei in Svizzera
Svizzera
2 gior
Coronavirus, a Olten altre 36 persone in quarantena
La misura è in relazione al caso della persona positiva al Covid-19 che lo scorso fine settimana ha frequentato diversi bar e ristoranti nel canton Soletta
Svizzera
2 gior
Emissioni di CO2, gli importatori di auto mancano l'obiettivo
Per la quarta volta di fila nel 2019 non sono riusciti a restare al di sotto della soglia. La ragione principale: troppi veicoli a trazione integrale.
Svizzera
2 gior
Riuscito il referendum 'stop olio di palma'
Il referendum contro l'accordo di libero scambio con l'Indonesia era stato lanciato dal sindacato Uniterre, assieme ad associazioni in favore del clima
Svizzera
2 gior
Forte aumento degli infortuni con le mountain bike
L'incremento è del 66 per cento in dieci anni, fa sapere l'upi. Le cause: ciclisti più numerosi e più a lungo in sella, uso di bici elettriche.
Svizzera
2 gior
Sempre più colonne in Svizzera, effetto coronavirus già esaurito
L'Ustra pubblica i dati del 2019. Vie secondarie abbondantemente sfruttate per evitare gli intasamenti sulle autostrade.
Svizzera
2 gior
'Passeggiata scolastica' in due tempi per il Consiglio federale
Staserà prima tappa (senza incontro-aperitivo con la popolazione) nella regione bernese del Gantrisch. Mistero sulla seconda, in autunno. Forse in Ticino?
Svizzera
2 gior
Coronavirus, in Svizzera 116 nuovi casi nelle ultime 24 ore
Si è inoltre verificato un decesso a causa del virus. Secondo l'Ufsp i casi complessivi di Covid-19 sono ora 31'967
Svizzera
24.05.2019 - 11:520
Aggiornamento : 12:12

Lingue e matematica, chi ci capisce è bravo

I bilanci nazionale e ticinese presentano alcune differenze (considerando anche Pisa) delle competenze acquisite

La matematica non è una materia particolarmente amata dagli alunni svizzeri, molti dei quali necessitano di lezioni private o di sostegno per raggiungere gli obiettivi. Da un recente studio emerge che al termine della scuola obbligatoria solo il 62% dei ragazzi dispone delle competenze richieste in materia. Il Ticino si situa nella media svizzera. Meglio, in generale, la situazione sul fronte delle lingue. A dirlo è lo studio pubblicato oggi dalla Conferenza dei direttori cantonali della pubblica educazione (Cdpe) che mira a fare il punto sul processo di armonizzazione dei programmi scolastici definiti nel 2011 su scala nazionale. Sotto la lente in particolare le conoscenze nella lingua della scuola e nella prima lingua straniera al termine della scuola elementare (risultati del 2017), e quelle in matematica al termine della scuola dell'obbligo (risultati del 2016).

I risultati “sono globalmente soddisfacenti, ma mostrano notevoli disparità tra i cantoni per quanto concerne la matematica. L'indagine rileva che a livello svizzero il 62% di chi termina la scuola obbligatoria padroneggia la matematica. A Basilea Città la quota è solo del 43% e anche Basilea Campagna, Soletta, Lucerna e nella parte tedescofona del canton Berna i risultati sono inferiori alla media elvetica. Nella parte francofona del canton Friburgo si raggiunge invece addirittura l'83%, e risultati ottimi si evidenziano anche nella parte francofona del Vallese e ad Appenzello Interno. Ticino e Grigioni “appartengono ai cantoni la cui proporzione è analoga a quella della media nazionale”.

In merito all'indagine Pisa 2015 – effettuata ogni tre anni negli ambiti della matematica, della lettura e delle scienze naturali consentendo il confronto tra i risultati degli allievi quindicenni di diversi paesi di tutto il mondo – lo scorso 19 febbraio il Dipartimento educazione, cultura e sport (Decs) forniva una chiave di lettura un po' diversa. Eccola: "Nel confronto internazionale, il Ticino ha ottenuto ottimi esiti in matematica, buoni in scienze naturali (ambito principale) e medi in lettura. In tutti e tre gli ambiti studiati è stato possibile osservare che il Canton Ticino, rispetto ai Paesi di riferimento e alle regioni svizzere, presenta una maggiore equità, riuscendo a contenere in maniera più efficace le disparità tra i risultati degli allievi più competenti e quelli degli allievi meno competenti".

Armonizzazione vo cercando

Fluido oé grado di armonizzazione tra i cantoni: la Cdpe lo giudica “abbastanza buono per quanto concerne le lingue. Per la matematica, invece, le grandi differenze emerse sollevano non pochi interrogativi. Una spiegazione della discrepanza tra i buoni risultati nelle lingue e quelli meno soddisfacenti in matematica potrebbe essere quella che i programmi di studio cantonali sono già da tempo unificati per le lingue, mentre per la matematica l'armonizzazione è solo recente. Un'altra possibile spiegazione, sottolinea la Cdpe, è che il livello dei requisiti fissati in matematica per la fine della scuola dell'obbligo sia piuttosto alto, forse addirittura un po' troppo alto. “La Svizzera figura infatti avere tra i migliori studenti di matematica nell'ultimo confronto Pisa 2015”.

Per contro i toni usati dallo stesso Decs in un comunicato odierno a commento dello studio della Cdpe sono meno entusiastici rispetto a quelli usati al momento di commentare i risultati Pisa: “Per quanto riguarda la matematica, hanno preso parte all’indagine 695 allievi ticinesi di IV media. Dai risultati emerge come il 64% di essi abbia raggiunto le competenze fondamentali in questa materia, percentuale leggermente superiore alla media svizzera (62.2%), anche se non in maniera statisticamente significativa. Non si riscontrano differenze importanti tra i ragazzi e le ragazze, ma si nota che gli allievi e le allieve di condizione sociale favorevole raggiungono più frequentemente le competenze fondamentali: l’82% degli allievi di condizioni socio-economiche elevate ha acquisito le competenze fondamentali richieste, mentre solo il 41% dei più sfavoriti ci è riuscito. Anche la frequenza dei corsi attitudinali (A) in tedesco e in matematica aumenta la probabilità di raggiungere le competenze fondamentali richieste in matematica: l’86% di coloro che frequentano due corsi A le raggiunge, contro solo il 26% di coloro che seguono due corsi B".

Le lingue

Tornando alle valutazioni fatte dalla Cdpe sul piano nazionale, emerge che in generale le competenze degli allievi nelle lingue sono notevolmente più elevate rispetto a quelle della matematica. L'88,1% degli alunni acquisisce infatti le competenze ritenute fondamentali per la lettura nella lingua di base entro la fine della scuola primaria. Nell'ortografia, le percentuali variano, a seconda della regione linguistica, tra l'80% e l'89%. Ticino e Grigioni si situano nella media. Infatti il Decs, nel proprio comunicato, conferma: “I risultati evidenziano come in italiano l’88% dei coinvolti abbia raggiunto le competenze fondamentali nella comprensione dello scritto (la media svizzera è identica) e l’80% in ortografia. In francese, l’80% degli allievi di prima media ha raggiunto le competenze fondamentali nella comprensione dello scritto e il 97% nella comprensione orale. I risultati degli altri Cantoni svizzeri, che seguono il francese come prima lingua straniera, indicano per la comprensione dello scritto una media del 65% di raggiungimento delle competenze fondamentali e per la comprensione orale un 89%”. Anche nelle lingue straniere – aggiunge dal canto suo la Conferenza dei direttori – gli obiettivi sono incoraggianti: “Nella prima lingua straniera (tedesco, francese o inglese a dipendenza della regione), quasi il 90% degli alunni alla fine della scuola primaria raggiunge il livello richiesto per la comunicazione orale. Per la comprensione della lettura, le percentuali sono del 65% per le regioni in cui la prima lingua straniera è il francese, 72% per il tedesco e 86% per l'inglese”.

Bertoli: 'Nove mesi che fanno la differenza. Secondo gli esperti esercizi Pisa più facili' 

“Mi ritengo soddisfatto dei risultati ottenuti dal Ticino nelle lingue, dove gli allievi ticinesi hanno dimostrato un grado di acquisizione delle competenze fondamentali buono nella lingua di scolarizzazione e ottimo nella prima lingua seconda (francese). Confido che questo sia un buon auspicio anche per la prossima valutazione sull’apprendimento del tedesco, nel 2020”. In matematica “i risultati sono meno incoraggianti, ma non bisogna dimenticare che il Ticino si situa comunque nella media rispetto agli altri Cantoni. Va pure ricordato che nel caso delle prove VeCoF si è tornati a esaminare gli allievi dell’ultimo anno della scolarità obbligatoria, che in Ticino sono mediamente di nove mesi più giovani dei compagni d’oltre Gottardo, contrariamente a quel che è stato fatto con gli ultimi confronti Pisa, nei quali sono stati valutati gli allievi quindicenni (nell’ultima indagine Pisa il Ticino ha ottenuto in matematica risultati eccellenti sul piano internazionale). Non ultimo, gli esperti hanno considerato gli esercizi di matematica delle prove VeCoF più complessi rispetto a quelli utilizzati in Pisa”.

Allegati
© Regiopress, All rights reserved