archivio Ti-Press
Svizzera
09.05.2019 - 18:290

Uccise 19enne sulle strisce, 82enne evita il carcere

L'incidente risale al novembre 2016. L'anziano è stato riconosciuto colpevole di omicidio colposo e condannato a una pena pecuniaria sospesa

Pena pecuniaria con la condizionale per un automobilista di 82 anni che nel novembre di tre anni fa investì e uccise una ragazza di 19 anni che si trovava sulle strisce pedonali a Lenzburg, in Argovia. L'anziano, per il quale la pubblica accusa chiedeva 15 mesi di carcere da scontare, è stato riconosciuto colpevole di omicidio colposo.

Il Tribunale distrettuale di Lenzburg ha giudicato l'imputato responsabile anche di guida senza patente e lo ha invece assolto dall'accusa di aver superato il limite di velocità. La corte ha fissato una pena pecuniaria sospesa di 330 aliquote giornaliere da 200 franchi e a una multa di 10'000 franchi. La sentenza non è ancora definitiva.

L'incidente è avvenuto la sera del 6 novembre 2016, verso le 20:45, sulle strisce pedonali che si trovano nelle vicinanze di una fermata del bus. L'inchiesta ha stabilito che l'anziano si era messo alla guida malgrado il ritiro della patente. La sua auto investì senza frenare la ragazza, che era appena scesa da un bus e che è deceduta dopo il ricovero in ospedale.

Potrebbe interessarti anche
Tags
strisce
carcere
anziano
novembre
pena pecuniaria
pena
anni
© Regiopress, All rights reserved