Svizzera
11.04.2019 - 08:430

Coop, 'bollino' verde dal Wwf

L'associazione ambientalista ha premiato il secondo operatore della grande distribuzione svizzera per il suo impegno nel campo della sostenibilità

WWF premia nuovamente Coop come “pioniere”. L'Associazione ambientalista ha sottoposto a un nuovo rating ambientale le maggiori aziende svizzere del commercio all'ingrosso e al dettaglio. Rispetto all'ultima valutazione del 2015, Coop è migliorata ancora praticamente in tutti gli ambiti tematici. Le performance Coop in tema sostenibilità vengono definite “esemplari e lungimiranti” e in diversi ambiti “visionarie“. Questo riconoscimento è una motivazione per Coop a mantenere il proprio impegno per l'uomo, gli animali e la natura con la stessa determinazione e coerenza dimostrate sino ad ora. «Siamo fieri di aver ottenuto un risultato di primo piano nel rating ambientale del WWF e di essere migliorati ulteriormente rispetto al 2015», commenta soddisfatto Bruno Cabernard, responsabile Sostenibilità da Coop. «Questo riconoscimento rappresenta per noi una grande motivazione a portare avanti con coerenza le nostre performance pionieristiche nell'ambito della sostenibilità e a realizzare altri importanti fatti per l'uomo, gli animali e la natura». Nell'ultimo rating ambientale del WWF, Coop ha conseguito per la seconda volta un risultato di primo piano come «pioniere». Nel rapporto conclusivo, il WWF attribuisce a Coop un orientamento «esemplare e lungimirante» soprattutto per il suo impegno negli ambiti ricerca, sviluppo e acquisto dei prodotti.

Fatti esemplari e lungimiranti

La sostenibilità è profondamente radicata nella strategia aziendale di Coop: la maggior parte dei prodotti Coop presenta un label raccomandato dal WWF (come ad esempio Gemma Bio, Fairtrade Max Havelaar, Oecoplan, MSC o FSC). E anche dietro il banco di vendita, là dove lo sguardo del cliente non sempre arriva, Coop orienta con coerenza alla sostenibilità il complesso delle sue attività economiche. Già nel 2008 Coop si è posta l'ambizioso obiettivo di diventare CO2 neutrale entro il 2023. Al fine di ridurre le emissioni di questo gas serra, Coop diminuisce costantemente i propri consumi energetici ricorrendo a fonti rinnovabili. Tra il 2008 e il 2016 è riuscita a contenere le emissioni di CO2 del 27,8 percento. «Coop si impegna attivamente da molti anni in numerosi progetti ambientali e partecipa alle principali iniziative del settore», spiega Sylvia Meyer del WWF Svizzera. «Così facendo fornisce un importante contributo al miglioramento degli standard di sostenibilità dell'intero commercio al dettaglio svizzero». Nel 2006 Coop è stato il primo dettagliante svizzero a diventare partner strategico del WWF Svizzera negli ambiti foresta, mare, pesca e clima. Obiettivo della collaborazione è una sensibilizzazione ai consumi sostenibili e un ulteriore ampliamento dell'assortimento di prodotti sostenibili. Da allora l'intensa collaborazione ha sempre dato ottimi risultati.

Potrebbe interessarti anche
Tags
wwf
coop
sostenibilità
ambiti
rating ambientale
coerenza
rating
impegno
prodotti
© Regiopress, All rights reserved