laRegione
Nuovo abbonamento
piu-morti-e-feriti-sulle-strade-in-aumento-gli-e-biker
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
10 ore

Coronavirus, in Svizzera 253 nuovi contagi in 24 ore

Nessun decesso e nove ospedalizzazioni. È il quarto giorno consecutivo sopra i 200 casi giornalieri
Svizzera
11 ore

Razzismo, in Svizzera tedesca un podcast accende il dibattito

Anja Glover, una giovane 27enne di madre svizzera e padre ghanese, ricorda che il razzismo non è un'opinione. E c'è anche da noi
Svizzera
1 gior

Che pasticcio a Berna! 'Non c'è nessun 30enne morto di Covid'

Smentito il decesso di un giovane 'sano' nel canton Berna comunicato oggi dalla Confederazione. Il Cantone: 'È in isolamento e sta bene'
Svizzera
1 gior

Padre e figlio, dati per dispersi a Zugo, si trovano in Iraq

Contro l'uomo è pendente un procedimento per rapimento di minori. Entrambe starebbero bene.
Svizzera
1 gior

Disoccupazione, le indennità del periodo Covid non conteggiate

Lo ha confermato oggi il direttore della divisione del lavoro della Seco. La Confederazione si opporrà invece a 900 richieste di lavoro ridotto
Video
Svizzera
1 gior

In Svizzera aumentano le cifre del contagio.

Questa settimana il tasso di positività è del 4,1%, la settimana scorsa era del 3,3%.
Svizzera
1 gior

Coronavirus, in Svizzera nuovi contagi ancora sopra i 250

Sono 268 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore, per 7'331 tamponi effettuati. Nove le ospedalizzazioni e un decesso
Svitto
1 gior

Svitto, iniziano la scuola: 68 persone in quarantena

È successo in un istituto di Schindellegi, frazione del comune svittese di Feusisberg, dopo che un dipendente è risultato positivo al Covid-19
Svizzera
04.04.2019 - 12:140

Più morti e feriti sulle strade, in aumento gli e-biker

Sono 233 le persone che nel corso del 2018 hanno perso la vita sulle strade svizzere, 3 in più rispetto all’anno precedente.

Sono 233 le persone che nel corso del 2018 hanno perso la vita sulle strade svizzere, 3 in più rispetto all’anno precedente. Si è registrato un aumento fra i conducenti di e-bike, mentre è calato il tasso di mortalità per motociclisti, ciclisti tradizionali e pedoni. Il numero di feriti gravi è salito di 219 unità a 3'873. È quanto emerge dal Sistema d’informazione sugli incidenti stradali dell’Ufficio federale delle strade (Ustra). Nel 2018 gli incidenti sulle strade svizzere hanno causato 233 decessi. 79 persone hanno perso la vita a bordo di automobili, 42 con motocicli, 27 su biciclette, 12 su e-bike, 43 erano pedoni. Il numero di feriti gravi è salito del 6 per cento, attestandosi a 3'873.

A bordo di automobili
Nel 2018 il numero di morti è aumentato di un'unità, per un totale di 79. Sono stati invece 797 i feriti gravi, circa il 2 per cento in più rispetto all'anno precedente (781).

Decessi su autostrade e semiautostrade
Su autostrade e semiautostrade svizzere è stato registrato un calo della mortalità, con 23 casi, 9 in meno rispetto all'anno precedente.

Pedoni
Anche il numero di pedoni investiti mortalmente sulle strisce è diminuito, in particolar modo fra gli anziani. Sono aumentate invece le vittime al di fuori degli attraversamenti pedonali (+ 9 morti); 537 i feriti gravi (uno in più rispetto all'anno precedente).

Aumentano gli incidenti mortali con e-bike
La tendenza per le due ruote è contrastante: se da un lato sono calati i decessi fra motociclisti e ciclisti (rispettivamente 9 e 3 in meno, per un totale di 42 e 27), dall'altro sono aumentate le vittime fra conducenti di e-bike, passate da 7 a 12. Per quanto riguarda i feriti gravi il bilancio è di 1068 motociclisti (+ 2%), 877 ciclisti (+ 7%) e 309 conducenti di e-bike (+ 38%). I 321 morti e feriti gravi fra gli utenti di bici elettriche, di cui 236 per la categoria dei modelli lenti e 85 per quelle veloci, rappresentano un nuovo record. Particolarmente elevato l'aumento degli anziani (≥ 65 anni di età) coinvolti, 45 in più rispetto al 2017, per un totale di 106, prevalentemente con e-bike lente (98 unità, pari a un aumento di 39). In termini assoluti, l'incremento maggiore fra gli infortunati in sella a bici elettriche veloci si è evidenziato nella fascia compresa tra i 35 e i 54 anni, con 45 unità (21 in più rispetto all'anno precedente).

Nel confronto internazionale la Svizzera presenta un buon livello di sicurezza stradale, che va tuttavia ulteriormente migliorato, in particolare per gli utenti di biciclette elettriche. A tale proposito sono al vaglio dell'USTRA una serie di misure, tra cui l'introduzione dell'obbligatorietà delle luci diurne e del tachimetro per le e-bike veloci. I provvedimenti saranno posti in consultazione presumibilmente nel 2019.

© Regiopress, All rights reserved