TiPress
Svizzera
03.04.2019 - 18:400
Aggiornamento : 19:14

Fino a 15 minuti di treno in più fra Ticino e Svizzera tedesca

La causa: lavori sulla tratta ferroviaria tra Zugo Oberwil e Arth-Goldau da giugno per un anno e mezzo. A Sud delle Alpi orari adeguati per per garantire le coincidenze.

A causa di lavori, dal 9 giugno 2019 al 12 dicembre 2020 la tratta ferroviaria tra Zugo Oberwil e Arth-Goldau sarà completamente chiusa al traffico ferroviario per lavori. Questo comporterà tempi di percorrenza più lunghi fra Svizzera tedesca e Ticino.

Durante i lavori, l'intero traffico a lunga percorrenza sulla tratta Zurigo–Zugo–Arth-Goldau in direzione San Gottardo sarà deviato su Rotkreuz (ZG), spiegano tramite un comunicato odierno le FFS. I collegamenti tra la Svizzera tedesca e il Ticino si allungheranno quindi di 8-15 minuti. Al fine di garantire le coincidenze, subiranno modifiche anche gli orari dei treni del traffico a lunga percorrenza Basilea–Lucerna–Arth Goldau–Erstfeld/Lugano (-Milano).

I treni arriveranno a Bellinzona e Lugano dalla Svizzera interna più tardi mentre partiranno in direzione nord prima. L'orario delle linee regionali del Ticino è stato adattato per garantire le coincidenze. Lo stesso vale per quelle con Milano. "È importante ricordare che le coincidenze tra il traffico a lunga percorrenza e i treni regionali TILO in Ticino saranno più brevi, sia a Bellinzona che a Lugano", hanno sottolineato le FFS.

"Grazie alla costruzione di una nuova tratta a doppio binario all'altezza di Walchwil (ZG), si potrà migliorare la circolazione sull'asse nord-sud in termini di capacità, velocità e comfort, come pure la qualità dell'offerta nel traffico regionale", sottolineano le Ferrovie entrando nel dettaglio dei lavori.

Lo sbarramento totale della tratta permetterà di ridurre notevolmente le emissioni e la durata dei lavori: essi potranno infatti essere ultimati nel giro di un anno e mezzo, contro i sei anni circa che avrebbe richiesto il mantenimento della circolazione.

Le FFS informeranno i viaggiatori non solo tramite l'adeguamento dell'orario online ma anche con annunci sui treni e avvisi sui monitor. In stazione saranno in servizio assistenti alla clientela ai quali i viaggiatori potranno rivolgersi.

© Regiopress, All rights reserved