Svizzera
14.03.2019 - 14:210

Aumentano in febbraio le domande di asilo

I principali Paesi di provenienza dei richiedenti restano l'Eritrea (251 domande, 55 in più rispetto a gennaio) e l'Afghanistan (99, -6).

Nel mese di febbraio in Svizzera sono state presentate 1'240 domande d'asilo, 87 in più che nel mese precedente (+7,5%) e 99 in meno (-7,4%) su base annua, indica oggi la Segreteria di Stato della migrazione in una nota. Il mese scorso sono state liquidate in prima istanza 1'454 domande d'asilo, di cui 333 con una decisione di non entrata nel merito (in 282 casi in virtù dell'Accordo di Dublino, ossia perché una domanda era già stata depositata in un altro paese europeo), 376 con la concessione dell'asilo e 330 con un'ammissione provvisoria (uno statuto che impedisce il rinvio dei richiedenti nei paesi di provenienza per garantirne l'integrità).

Il numero di casi in giacenza in prima istanza è diminuito di 127 unità rispetto al mese di gennaio, attestandosi a 11'377. I principali Paesi di provenienza dei richiedenti restano l'Eritrea (251 domande, 55 in più rispetto a gennaio) e l'Afghanistan (99, -6). Seguono la Siria (96, +1), l'Algeria (86, +14) e la Georgia (82, +2).

Durante il mese di febbraio 128 rifugiati riconosciuti sono stati accolti nel quadro del programma di reinsediamento dell'Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Uhncr) destinato a persone particolarmente vulnerabili che si trovano in Siria e nei Paesi vicini e cui l'Uhncr ha riconosciuto lo statuto di rifugiato.

Centootto fanno parte del contingente di 2000 rifugiati approvato dal Consiglio federale nel dicembre 2016, il che porta a 1817 il numero di persone accolte in questo contesto. Altre 20 persone sono le prime giunte in Svizzera nel contesto di un contingente di 800 rifugiati deciso il 30 novembre 2018.

Potrebbe interessarti anche
Tags
domande
mese
asilo
paesi
rifugiati
febbraio
gennaio
paesi provenienza
domande asilo
richiedenti
© Regiopress, All rights reserved