Polizia Grigioni
GRIGIONI
04.02.2019 - 12:170

Aliante contro l'albero, fu un errore del pilota

Il rapporto del Sisi sull'incidente del 14 aprile 2017 indica che il pilota, partito da Locarno, ha scelto una tattica non adatta a un atterraggio di emergenza

Il pilota di un aliante ticinese che nell'aprile 2017 è finito contro un albero a Rhäzüns, nei Grigioni, ha scelto una tattica di avvicinamento non adatta a un atterraggio di emergenza. Nell'incidente, il pilota 72enne è rimasto leggermente ferito.

La causa dell'incidente - in pratica un errore di pilotaggio - è illustrata in un "rapporto sommario" sull'incidente del 14 aprile di due anni fa pubblicato oggi dal Servizio d'inchiesta svizzero sulla sicurezza (SISI).

Stando al rapporto, l'aliante del Gruppo volo a vela Ticino era partito da Locarno per un volo sopra le Alpi e una volta raggiunta la regione della Surselva ha iniziato a perdere quota per mancanza di correnti ascensionali. Il pilota ha quindi deciso di effettuare un atterraggio di emergenza su un campo a est di Rhäzüns.

Erano le 17:45 di sera e nella zona c'erano raffiche di vento. L'aereo era inoltre troppo in alto e per questo il pilota ha fatto una virata per potersi nuovamente dirigersi sul campo. Durante l'inversione, l'ala sinistra ha toccato un albero, facendo precipitare l'aliante da un altezza di circa 5 metri.

Nell'incidente, il pilota è rimasto leggermente ferito alla schiena ed è stato accompagnato in ospedale. Il suo passeggero è rimasto illeso, mentre l'aliante è andato distrutto.

Potrebbe interessarti anche
Tags
aliante
pilota
incidente
albero
atterraggio emergenza
errore
emergenza
atterraggio
rapporto
aprile
© Regiopress, All rights reserved