Keystone
Svizzera
04.12.2018 - 12:030

Nasconde malanno alla cassa malati, il Tf le dà ragione

Secondo i giudici federali, che hanno smentito il tribunale di primo grado, l'assicuratore non avrebbe dovuto disdire le polizze

L'assicuratore Helvetia ha ingiustamente disdetto tre polizze pensionistiche a una cliente perché quest'ultima gli avrebbe nascosto problemi di salute. Il Tribunale federale (TF) ha accolto un ricorso della donna, che non è più in grado di lavorare a causa di una malattia alla spalla.

La terapeuta indipendente aveva stipulato tre polizze nel 1995, 2009 e 2011. Da luglio 2012 si è sottoposta a cure mediche a causa di dolori reumatici alla spalla e nel gennaio del 2014 ha comunicato ad Helvetia di essere inabile al lavoro per una malattia alla stessa.

Quale risposta, l'assicuratore ha man mano disdetto tra febbraio e maggio 2014 le polizze sottoscritte affermando che la donna non aveva indicato condizioni preesistenti nel questionario sullo stato di salute.

Secondo il TF, che si è pronunciato oggi, la compagnia di assicurazione non può appellarsi a questa motivazione perché disponeva di tutte le informazioni. In un questionario compilato nel febbraio 1995 la donna aveva dichiarato che nel 1990 si era sottoposta ad un'artroscopia al ginocchio, ossia un trattamento poco invasivo.

Il fatto che l'assicurata non abbia più menzionato tale intervento nel questionario di settembre dello stesso anno non può essere usato contro di lei, poiché - afferma il TF - Helvetia avrebbe potuto chiedere maggiori informazioni al riguardo. Inoltre la donna non aveva più avuto disturbi.

Una delle polizze è stata disdetta direttamente a causa della malattia alla spalla. Il Tribunale cantonale di primo grado aveva confermato la decisione di Helvetia affermando che al momento della stipulazione dell'ultimo contratto nel 2011 la donna sapeva di essere affetta da una grave patologia alla spalla. A dimostrarlo sarebbero numerose fatture per i trattamenti di osteopati.

Il TF ritiene che anche questa conclusione non sia sostenibile poiché dall'elenco non emerge in modo chiaro cosa è stato trattato. Inoltre, gli osteopati avevano confermato di non aver curato la donna per problemi alla spalla.

Tags
tf
donna
spalla
polizze
helvetia
assicuratore
grado
questionario
malattia
tribunale
© Regiopress, All rights reserved