laRegione
Nuovo abbonamento
Svizzera
15.11.2018 - 07:500

Aperta inchiesta contro diverse banche e istituti elvetici

La Commissione della concorrenza sospetta un loro boicottaggio delle soluzioni di pagamento mobile di operatori internazionali.

La Commissione della concorrenza (Comco) ha aperto un'inchiesta contro diverse banche e istituti finanziari svizzeri, sospettando un loro boicottaggio delle soluzioni di pagamento mobile di operatori internazionali. Lo ha annunciato stamane lo stesso gendarme della concorrenza, che ha effettuato perquisizioni presso gli istituti in questione. L'inchiesta, aperta il 13 novembre, permetterà di chiarire - indica la Comco in una nota - se diversi istituti finanziari si sono accordati per boicottare le soluzioni di pagamento mobili offerte da operatori esteri come Apple Pay e Samsung Pay. Il sospetto è che gli istituti finanziari si siano accordati per non sbloccare le proprie carte di credito per l'uso di Apple Pay e Samsung Pay per favorire la soluzione svizzera TWINT. Oggetto dell'indagine sono Aduno Holding AG, Credit Suisse (Schweiz) AG, PostFinance AG, Swisscard AECS GmbH e UBS Switzerland AG.

 

Da parte sua Swisscard in un comunicato stampa afferma che “i clienti di Swisscard AECS GmbH possono utilizzare le soluzioni di pagamento mobile di Apple Pay (da novembre 2016) e di Samsung Pay (da agosto 2017). Pertanto sorprende che la Commissione della concorrenza (Comco), secondo quanto annunciato oggi, coinvolga anche Swisscard in un procedimento in un cui viene indagato un presunto boicottaggio di soluzioni di pagamento mobile di operatori internazionali come Apple Pay e Samsung Pay". Swisscard si dice fiduciosa che le accuse si riveleranno infondate. Swisscard inoltre ha dichiarato “da tempo che l’impresa vuole offrire ai suoi clienti tutte le modalità di pagamento utili e sicure. Con le carte Charge American Express, le carte di credito SWISS Miles&More e le carte di credito Mastercard neutre è possibile pagare con Apple Pay e Samsung Pay già da molto tempo. La nuova carta di credito Cashback (Mastercard e Visa) disponibile da pochi giorni permette ugualmente l’utilizzo di entrambe le soluzioni di pagamento mobile".


 
 

© Regiopress, All rights reserved