Olivier Thormann (Keystone)
Svizzera
09.11.2018 - 08:400
Aggiornamento : 14:27

Sospeso il procuratore che indagava sulla Fifa

Il magistrato Olivier Thormann era responsabile di grandi inchieste penali per reati economici di portata internazionale

Il Ministero pubblico della Confederazione (MPC) ha sospeso il suo procuratore capo responsabile per le indagini sui reati economici, Oliver Thormann. Un procuratore straordinario è stato incaricato di chiarire le accuse mosse contro di lui, collegate al procedimento in corso riguardante l'associazione calcistica mondiale Fifa. Si tratta dell'ex procuratore zurighese Ulrich Weder.

Il provvedimento è stato adottato a fine ottobre dal procuratore generale della Confederazione Michael Lauber confermando informazioni pubblicate dal "Tages-Anzeiger" e altri giornali Tamedia.

Alla fine di settembre 2018 Lauber ha ricevuto "informazioni con accuse" contro il capo dell'unità dell'MPC responsabile per la criminalità economica (WiKri) Olivier Thormann, indica la Procura federale, senza fornire precisazioni al riguardo, se non che i rimproveri concernono il procedimento penale riguardante la Fifa. Essa si limita a rilevare che, "poiché questi possono avere rilevanza penale", i fatti sono stati comunicati all'Autorità di vigilanza sull'MPC (AV-MPC).

Inoltre, è stata presentata la richiesta di nominare un procuratore straordinario per chiarire le accuse. Questa decisione "si basa su una valutazione dei rischi, che si riferisce in particolare alla protezione del Ministero pubblico della Confederazione in quanto istituzione e del procedimento penale da esso condotto", come pure del "collaboratore interessato".

La "misura cautelare" - si precisa - "non ha effetti pregiudizievoli" per lui. Al fine di garantire il funzionamento interno e il controllo dei vari procedimenti, sono state adottate misure organizzative adeguate, aggiunge ancora la Procura federale.

Nominato un Procuratore straordinario di Zurigo 

A indagare sui rimproveri formulati contro Thormann sarà il procuratore zurighese Ulrich Weder, ha precisato Niklaus Oberholzer, presidente dell'AV-MPC.

Egli ha sottolineato che questa è la procedura abituale. "Nominiamo un procuratore straordinario quando c'è la necessità di chiarire se ci può essere un reato", ha detto Oberholzer, aggiungendo che la decisione sull'opportunità di avviare un procedimento spetta esclusivamente a lui. Weder non dovrà renderne conto all'autorità di vigilanza.

Rapporto con le indagini Fifa

La sospensione si basa su informazioni relative al procedimento penale avviato dall'MPC "nel complesso di indagini sul calcio e sulla Federazione internazionale di calcio Fifa", indica l'MPC. La Procura federale sottolinea tuttavia che non ha "alcun rapporto con i due incontri bilaterali tra i vertici organizzativi" dell'MPC e della Fifa Michael Lauber e Gianni Infantino, "sui quali è stato riferito" alla fine della settimana scorsa da organi di stampa sulla base dei cosiddetti 'Football Leaks': documenti che mettono in luce le relazioni tra il mondo del calcio e le sue istituzioni con vari altri attori, come la finanza globale.

L'MPC risponderà alle domande riguardanti questi colloqui bilaterali "in seno agli organi competenti, qualora questi lo richiedano", prosegue la nota.

L'autorità di vigilanza vuole informazioni

Oberholzer ha dichiarato in proposito che l'Autorità di vigilanza non è interessata soltanto al contesto dell'abboccamento tra Lauber e Infantino, ma desidera anche sapere in generale dalla Procura federale quando si sono svolti tali incontri tra il suo capo e una parte in causa in un procedimento penale.

Thormann è stato procuratore nel canton Friburgo. Presso l'MPC è stato responsabile di importanti procedimenti penali svizzeri di portata internazionale. Tra questi casi di corruzione che hanno coinvolto la Fifa, il fondo sovrano malaysiano 1MDB e la compagnia petrolifera brasiliana Petrobras.

Potrebbe interessarti anche
Tags
procuratore
thormann
fifa
mpc
magistrato
© Regiopress, All rights reserved