Svizzera
10.10.2018 - 08:310
Aggiornamento : 12:09

La tigre Elena uccisa dal compagno nello zoo di Zurigo

Lo ha rivelato l'autopsia dell'istituto di patologia veterinaria: il fatto di sangue è accaduto il 5 settembre

La mattina del 5 settembre, i guardiani dello Zoo di Zurigo hanno trovato la tigre Elena senza vita nella sua pianta. L'Istituto di patologia veterinaria dell'Università di Zurigo ha svolto le indagini sulle cause della morte. Nel rapporto finale, le lesioni traumatiche del collo e della laringe sono considerate responsabili della morte. Secondo lo Zoo, durante la notte del 5 settembre deve esserci stato uno scontro violento tra la femmina e il maschio Sayan, che non è stato osservato, durante il quale Elena ha subito morsi fatali.

Sayan, due anni e mezzo di età, era arrivato a Zurigo all'inizio di febbraio, da uno zoo francese dove viveva con i suoi genitori e fratelli. È stato gradualmente affiancato ad Elena. Non è stata una relazione armonica fin dall'inizio, ma i due animali si sono davvero 'messi insieme' secondo i responsabili dello zoo. Dopo che le due tigri si sono sempre più avvicinate l'un l'altra, la tragica fine della disputa è stata sorpresa. Le tigri sono cacciatori molto potenti, e quindi le loro 'armi' nei conflitti senza intenzioni di uccidere rappresentano un rischio significativo di lesioni.

La ricerca di un nuovo partner fa parte del programma europeo di allevamento conservativo EEP per questa specie.

 

Tags
zurigo
elena
zoo
tigre
settembre
tigre elena
© Regiopress, All rights reserved