Ti-Press
Svizzera
19.08.2018 - 14:350

Lite sul lungolago di Zurigo, un 18enne è grave

Agenti di polizia aggrediti da hooligans nel tentativo di raggiungere il luogo dell'accoltellamento

Presunti sostenitori del FC Zurigo hanno assalito nella tarda serata di ieri agenti della polizia comunale della città sulla Limmat mentre le forze dell’ordine volevano raggiungere il lungolago in seguito a un accoltellamento. Due poliziotti sono rimasti feriti. Intorno alle 23.00 lungo l’Utoquai si è verificata una lite che ha coinvolto diverse persone, indica la polizia in una nota diramata oggi. Un 18enne ha riportato ferite da taglio potenzialmente letali mentre due coetanei hanno subìto lesioni di lieve entità. Al loro arrivo agenti e soccorritori sono stati aggrediti con lanci di pietre e bottiglie da numerose persone che portavano abiti della tifoseria dell’FCZ e che in parte avevano il volto coperto.

La polizia ha dovuto chiamare i rinforzi per raggiungere i feriti. Con l’aiuto di pallottole di gomma, gas lacrimogeno e un cannone ad acqua poliziotti sono quindi riusciti a respingere i facinorosi. Ma perfino durante e dopo l’intervento di soccorso sono stati nuovamente attaccati insieme ai sanitari con sassi e bottiglie dalle stesse persone. Di conseguenza anche la polizia ha di nuovo ripetutamente fatto ricorso a lacrimogeni e pallottole di gomma. La situazione si è calmata solo dopo la 01.30. Un lanciatore di bottiglie di 18 anni è stato arrestato. La strada è rimasta completamente chiusa per oltre due ore, scrive la polizia, secondo cui anche passanti non implicati hanno subito gli effetti dei lacrimogeni. Nonostante le aggressioni i sanitari sono riusciti a portare il 18enne ferito in ospedale, dov’è stato operato d’urgenza. I suoi assalitori sono riusciti a dileguarsi. La polizia ha aperto un’inchiesta ed è alla ricerca di testimoni.

Potrebbe interessarti anche
Tags
polizia
bottiglie
© Regiopress, All rights reserved