Keystone
Svizzera
06.08.2018 - 17:300

Terremoto a Lombok, il Tcs evacua i suoi soci da zone pericolose

Dopo il terremoto in Indonesia il club è in contatto con i soci per i quali si prospetta il ritorno in Svizzera

La situazione nella regione rimane tesa dopo il violento sisma verificatosi al largo delle coste dell'Indonesia. Il sito più duramente toccato – scrive il Tcs in un comunicato stampa – è la piccola isola di "Gili", vicino a Lombok, dove, secondo le informazioni, ci sono stati tra 80 e 142 morti. La maggior parte delle persone sono state vittime delle macerie susseguenti a crolli. Si attendono altre scosse ed è per questo che il Tcs ha deciso di evacuare 12 suoi soci da Gili a Bali. Per gli altri, in possesso di un Libretto Eti, attualmente nella regione, il rimpatrio in Svizzera o verso un'altra destinazione è già preso in considerazione. 

Il Tcs è già in contatto con i 35 soci, in possesso del Libretto Eti, che si trovano nella zona pericolosa. "Tutti stanno bene. Per i soci del Club si prospetta il ritorno in Svizzera o il rinvio del viaggio", scrive il club. Gli aeroporti di Lombok e Denpansar sono aperti e funzionano normalmente.

© Regiopress, All rights reserved