Ti-Press
Svizzera
19.07.2018 - 12:160

I negozi Ovs chiudono già sabato

Gli ultimi punti vendita avrebbero dovuto rimanere aperti fino a fine mese. Il portavoce: 'Non abbiamo quasi più merce nei negozi'

Sabato si chiude. Prima del previsto, perché nei negozi non c'è quasi più merce e i mesi di liquidazione sono andati bene. Così anche negli ultimi punti vendita Ovs rimasti aperti in Svizzera abbassano definitivamente le serrande, Bellinzona e Balerna compresi. A riferirne è la Rsi, che cita la lettera di Sempione Fashion inviata mercoledì ai dipendenti. I licenziati - si ricorda - sono quasi 1'200, impiegati in 142 punti vendita in tutto il paese. 

"Non abbiamo quasi più merce nei negozi, quindi non ha praticamente senso tenerli aperti – ha spiegato ai microfoni della Rsi il portavoce di Sempione Fashion Edwin Van der Geest –. La vendita in questo periodo di liquidazione è andata molto bene. Insieme all'amministratore abbiamo quindi deciso di chiudere i negozi sabato, la prossima settimana i punti vendita verranno svuotati". La liquidità permetterà (forse) di pagare anche la parte di tredicesima maturata dai dipendenti, mentre i salari sono stati saldati durante la moratoria concordataria, spiega ancora il portavoce. Il sindacato Unia, che ritiene quello di Ovs il peggior licenziamento di massa nel settore del commercio al dettaglio mai avvenuto in Svizzera, pretende dalla società un piano sociale per i dipendenti. Nessun passo avanti però è stato fatto in tal senso.

Tags
negozi
vendita
punti vendita
ovs
punti
sabato
dipendenti
merce
quasi merce
portavoce
© Regiopress, All rights reserved