laRegione
Nuovo abbonamento
ULTIME NOTIZIE Svizzera
Svizzera
1 ora
Ueli Maurer: sì all'aumento della deduzione generale per figli
Per le spese della custodia dei figli da parte di terzi, i genitori dovranno poter dedurre fino a 25'000 franchi per figlio anziché gli attuali 10'100
Svizzera
3 ore
Giura e Vaud rendono obbligatorie le mascherine nei commerci
Si allarga la lista dei cantoni che hanno deciso di fare un passo in più per cercare di contenere il numero di contagi di coronavirus
Svizzera
6 ore
Coronavirus, in Svizzera 134 nuovi casi nelle ultime 24 ore
Fortunatamente non si sono verificati altri decessi a causa del virus. Secondo l'Ufsp i casi complessivi di Covid-19 sono ora 32'101
Svizzera
7 ore
Alle federali 2019 l'avanzata dei Verdi tutta grazie al Ps
Nell'autunno dell'anno scorso un quarto degli elettori socialisti è 'drenato' verso il partito ecologista, secondo uno studio di Selcts
Gallery
Svizzera
10 ore
Il maltempo causa parecchi disagi a Lucerna
Al lavoro oltre 800 vigili del fuoco: segnalati diversi allagamenti. Nell'Entlebuch registrati fino a 80 litri di pioggia per metro quadrato
Svizzera
10 ore
Sui binari si potrà... navigare in tutta libertà
A dicembre, con l'entrata in vigore del nuovo orario, FreeSurf Ffs sarà esteso al traffico di lunga percorrenza
Svizzera
22 ore
Zurigo, detenuto pericoloso evade da una clinica psichiatrica
La fuga è avvenuta oggi dal Centro di Rheinau. Condannato per reati sessuali, il 33enne è ancora a piede libero
Svizzera
1 gior
Ecco l'elenco dei 29 Paesi con l'obbligo di quarantena
Pubblicata poco fa dalla Confederazione la lista dei Paesi considerati a rischio. Inclusi Svezia, Brasile, Serbia, Russia e Stati Uniti
Svizzera
1 gior
Remdesivir autorizzato in Svizzera per pazienti Covid-19
Il 29 giugno Swissmedic ha ricevuto una domanda di autorizzazione temporanea e ha avviato una procedura accelerata
Svizzera
1 gior
Swiss, ancora in attesa più di 100 milioni di rimborsi
La compagnia elvetica prevede di rimborsare nelle prossime sei settimane i clienti che attendono da più tempo
Svizzera
1 gior
Ebrei in Svizzera segnalano una maggiore discriminazione
Il fenomeno si sposta sempre più sul web, indica uno studio. Il suo responsabile: l'antisemitismo plasma la vita quotidiana degli ebrei in Svizzera
Svizzera
13.06.2018 - 16:060

I senatori modificano la legge sulla caccia

Il Consiglio agli Stati introduce facilitazioni per l’abbattimento di lupi – ma anche di linci, castori e orsi. La regolazione di alcune specie protette sarà agevolata.

Seduta densa quella odierna del Consiglio agli Stati. I senatori hanno modificato la legge sulla caccia preso atto del rapporto del Tribunale federale (Tf) che l'anno scorso ha trattato numerosi dossier, con un aumento del 7% rispetto al 2016. Ciò corrisponde a un numero record. Rispetto al tema cure palliative, è stato invece approvato tacitamente un postulato della sua Commissione della sicurezza sociale e della sanità secondo cui è necessario verificare come l’assistenza nell’ambito delle cure palliative possa essere integrata ancora meglio nell’attuale assistenza sanitaria e finanziata. Ecco in estrema sintesi alcune decisioni adotate.

Legge sulla caccia.

Con 28 voti contro 14 e 2 astenuti, è stata fra l'altro approvata la modifica della legge federale sulla caccia, secondo la quale in Svizzera l’abbattimento di lupi – ma anche di linci, castori e orsi – sarà facilitato. La revisione – contro cui potrebbe essere lanciato un referendum – prevede che la regolazione degli effettivi di alcune specie protette possa essere agevolata, al fine di impedire "grossi danni o pericoli" per l’uomo. Il dossier passa ora al Nazionale;

Piante esotiche invasive.

Respinta tacitamente una mozione, adottata in precedenza dal Nazionale, che chiedeva di vietare in Svizzera le piante esotiche invasive che figurano su una lista nera. Pur riconoscendo il problema, la Camera dei cantoni preferisce attenersi alle nuove basi legali attuate dal Consiglio federale.

Musica in radio periferiche

Non è passata una mozione di Martin Candinas (Ppd/Gr) che chiedeva di esonerare le radio delle regioni periferiche con partecipazione al canone dall’obbligo di compenso per la diffusione di musica. Occorre proteggere i musicisti e i loro diritti d’autore, ha spiegato la "senatrice" Géraldine Savary (Ps/Vd) che è pure membro di Suisa.

Edifici agricoli

Bocciata una mozione della sua Commissione dell’ambiente, della pianificazione del territorio e dell’energia degli Stati, e modificata dal Nazionale, che mirava a facilitare la trasformazione in abitazioni degli edifici agricoli inutilizzati. Ai "senatori" non sono però piaciute le modifiche apportate dalla Camera del popolo. In questo contesto hanno quindi deciso di rinunciare all’atto parlamentare, tanto più che il tema potrà essere nuovamente affrontato nel quadro della seconda tappa della revisione della Legge sulla pianificazione del territorio (LPT 2) attualmente in corso.

Post finance per svizzeri all'estero.

Respinta – con 30 voti contro 9 e 4 astenuti – una mozione del Nazionale volta a garantire agli svizzeri all’estero l’accesso ai servizi finanziari della Posta a condizioni simili quelle praticate nella Confederazione. PostFinance ha disdetto tutte le carte di credito dei cittadini della quinta Svizzera.

Superamento a destra.

Trasmessa – con 30 voti contro 8 e 1 astenuto – al Governo una mozione del consigliere nazionale Thierry Burkart (Plr/Ag) con la quale si chiede di facilitare il superamento a destra di una fila di veicoli su autostrade e semi-autostrade. Il divieto di sorpassare a destra sarà invece mantenuto. Nel suo testo Burkart auspica una maggiore precisione giuridica relativa ai termini in questione, distinguendo in maniera chiara il "superamento" dal "sorpasso".

Licenza di condurre.

Accolta tacitamente una mozione del consigliere nazionale Philippe Nantermod (Plr/Vs) volta a permettere a tutti i titolari di una licenza di condurre di un’automobile da turismo di poter trasportare persone a titolo professionale

Autobus a lunga distanza.

Affossata – con 31 voti contro 7 – una mozione del Nazionale con la quale si chiedeva al Consiglio federale di elaborare un piano nazionale per i terminal degli autobus che consentisse di passare immediatamente da un mezzo di trasporto all’altro. Stando ai "senatori", spetta ai Comuni e i Cantoni decidere se installare tali centri;.

 

© Regiopress, All rights reserved