Svizzera
12.04.2018 - 10:510

Prospettive favorevoli per l'economia confederata

Il 62% (+4 punti percentuali) delle piccole e medie imprese esportatrici prevede un aumento delle vendite all’estero nei prossimi mesi

Prospettive positive per l’economia svizzera: l’indice congiunturale dell’Istituto di macroeconomia applicata Crea dell’Università di Losanna è salito di 0,8 punti nel secondo trimestre 2018 rispetto al quarto trimestre 2017. Il barometro ha raggiunto i 101,2 punti, il livello più alto dal terzo trimestre 2011. Rispetto al primo trimestre l’indice è migliorato di 0,2 punti. Gli indicatori industriali del Centro di ricerca congiunturale Kof del Politecnico di Zurigo si sono ulteriormente rafforzati in gennaio rispetto alla media del quarto trimestre 2017, viene spiegato in una nota odierna. Secondo il sondaggio del primo trimestre di Switzerland Global Enterprise, il 62% (+4 punti percentuali) delle piccole e medie imprese esportatrici prevede un aumento delle vendite all’estero nei prossimi mesi, mentre il 31% prospetta una stagnazione (-5 punti). Le attese raggiungono un livello mai più osservato dal 2010, rilevano gli esperti del CREA. Sul mercato del lavoro le prospettive sono pure favorevoli e le aziende che intendono aumentare i propri effettivi (10,7%) sono più numerose che nel sondaggio precedente (8,2%). La situazione migliora nettamente nel settore secondario mentre la ripresa è meno marcata nel terziario.

Tags
punti
trimestre
prospettive
rispetto
economia
© Regiopress, All rights reserved