Svizzera
14.12.2017 - 09:310
Aggiornamento : 09:50

Inizia la stagione sciistica: occhio alle gambe

Da sempre gli appassionati di sport sulla neve sono attratti dalle montagne svizzere. Ogni anno sui pendii innevati si recano, almeno occasionalmente, quasi 3 milioni di sciatori e snowboarder residenti in Svizzera. Secondo l’upi, Ufficio prevenzione infortuni, sono circa 76 000 all’anno gli sportivi su sci o snowboard che s’infortunano. Gran parte delle lesioni sono leggere (79%) o di media gravità (14%). Circa il 7%, tuttavia, sono gravi e comportano un’assenza dal lavoro di almeno 90 giorni, se non addirittura una rendita d’invalidità. Mediamente, sulle piste svizzere muoiono ogni anno cinque sciatori e uno snowboarder.

Più della metà delle ferite riguarda la parte inferiore della gamba

Dai dati dell’upi "Transports de blessés dans les sports de neige, 2016/2017" emerge che più della metà di tutte le lesioni da sci interessano il ginocchio (36%) o la porzione inferiore delle gambe, quindi caviglie e piedi (16%). Gli attacchi da sci sono a sgancio. Una regolazione corretta consente di prevenire infortuni alle gambe e alle caviglie. Pertanto l’upi raccomanda, prima di ogni stagione, di far regolare da uno specialista e controllare con un’apposita apparecchiatura gli attacchi da sci. La vignetta upi, oltre ad attestare che gli attacchi sono regolati correttamente, ricorda anche quando dovrà essere effettuata la prossima regolazione.

Le principali raccomandazioni dell’upi:

- Verifica regolarmente e conserva con cura la tua attrezzatura; fai regolare ogni anno gli attacchi da sci.

- Adegua la velocità e lo stile di guida alle tue capacità e alle condizioni di pista.

- Indossa un casco per sport sulla neve che calzi bene.

© Regiopress, All rights reserved