Svizzera
23.10.2017 - 11:340
Aggiornamento : 15.12.2017 - 17:12

San Gallo, il 17enne ha ferito otto persone prima di essere fermato

Sono otto, di cui una in gravi condizioni, le persone ferite dal 17enne autore dell’aggressione avvenuta domenica sera verso le 20 a Flums, nel canton San Gallo. Fra i feriti, 5 donne, 2 uomini e un bambino di 8 mesi. Il bilancio è stato fornito dalla Polizia cantonale sangallese stamane nel corso di una conferenza stampa ad hoc, in cui trova conferma anche l’assenza di una matrice terroristica. Il giovane infatti, secondo quanto rivelato dalle autorità, sarebbe affetto da un disturbo della personalità ed era già noto alle forze dell’ordine per alcuni comportamenti violenti segnalati in passato. Il suo rifiuto a collaborare ha complicato parecchio l’intervento delle forze di polizia, costrette a bloccare l’aggressore ricorrendo all’uso delle armi d’ordinanza.

Restano invece oscure, almeno per ora, che hanno spinto il 17enne al folle gesto. Maggiore chiarezza potrà essere fatta nel corso della giornata, quando il giovane, che si trova al momento in ospedale, sarà interrogato dagli inquirenti. L’inchiesta di polizia dovrà inoltre stabilire se esiste o meno un collegamento tra l’incendio nell’abitazione e l’attacco. Gli interventi di polizia si sono concentrati in quattro diversi luoghi: l’abitazione in fiamme dell’autore dell’aggressione, la piazza del comune di Flums, il luogo dell’incidente in auto e il negozio annesso alla stazione di servizio. Il bilancio dell’aggressione avrebbe potuto essere perfino più grave. Il giovane stava infatti aggredendo coppia di genitori nel centro del comune, ma alcuni passanti sono intervenuti per bloccarlo, impedendo così che l’aggressore potesse colpire il bambino caduto all’esterno del passeggino.

© Regiopress, All rights reserved