Gabriele Putzu
Svizzera
06.07.2017 - 15:430
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:20

Nuovo diritto sanzionatorio, al vaglio i principali cambiamenti 

Il nuovo diritto sanzionatorio federale entrerà in vigore il 1° gennaio 2018. Il Governo ha nel frattempo autorizzato il Dipartimento delle istituzioni ad avviare una procedura di consultazione che coinvolga la Magistratura. In breve, questi i punti oggetto di analisi:

-ripristino delle pene detentive di breve durata (a partire da un minimo di 3 giorni), con contestuale riduzione del limite massimo della pena pecuniaria da 360 a 180 aliquote giornaliere;
-eliminazione della sospensione condizionale e della sospensione condizionale parziale della pena pecuniaria;
-reintroduzione del lavoro di pubblica utilità come forma di esecuzione e non più come sanzione a sé stante;
-introduzione della sorveglianza elettronica del condannato quale forma di esecuzione (cosiddetto Electronic Monitoring);
-reintroduzione dell’istituto giuridico dell’espulsione giudiziaria dal territorio svizzero;
-rinuncia all’esecuzione per giorni (o giorni separati);
-chiarimento dell’esecuzione delle misure riguardo all’autorizzazione delle forme di regime penitenziario aperto;
-aumento da 22 a 25 anni dell’età massima per l’applicazione delle misure del diritto penale minorile.

© Regiopress, All rights reserved