Pablo Gianinazzi
Svizzera
09.02.2017 - 17:270

L'Osar sui 'trasferimenti Dublino': diritti umani a rischio

I "trasferimenti Dublino" in Italia di richiedenti asilo "possono violare i diritti umani delle persone coinvolte": lo sostiene l’Organizzazione svizzera di aiuto ai rifugiati (Osar) in un rapporto pubblicato oggi a Berna e a Copenaghen in collaborazione con l’organizzazione sorella danese Danish Refugee Council.

Il rapporto è il risultato di un monitoraggio avviato dopo la discussa sentenza emessa il 4 novembre 2014 della Corte europea dei diritti dell’uomo. Il tribunale di Strasburgo aveva imposto alla Svizzera di non trasferire in Italia una famiglia di afghani con sei figli nell’ambito dell’accordo di Dublino sul primo asilo, sostenendo che l’Italia non forniva ai richiedenti sufficienti garanzie di accoglienza.

Dopo la sentenza – rammenta l’Osar in una nota – Roma aveva garantito agli altri Stati aderenti all’accordo che alle famiglie trasferite nella Penisola sarebbero state assicurate la protezione dell’unità famigliare e l’accoglienza in strutture idonee alle loro esigenze specifiche. Secondo il rapporto dell’Osar così però non è. (ats)

Tags
osar
diritti
dublino
trasferimenti dublino
rapporto
trasferimenti
diritti umani
italia
© Regiopress, All rights reserved