Svizzera
24.06.2015 - 17:370
Aggiornamento : 11.12.2017 - 18:12

Secondo 'barometro elettorale' Ssr: Plr e Ps in crescita

Partito liberale radicale in chiara crescita (al 17,1%), leggero aumento per i socialisti (al 19,3%) e altrettanto leggero calo per le altre formazioni: questo sarebbe stato l’esito delle elezioni per il Consiglio nazionale se si fosse votato a metà giugno, stando al secondo al barometro elettorale elaborato dall’Istituto gfs.bern per conto della SSR SRG in vista delle federali del 18 ottobre.

L’Unione democratica di centro si conferma primo partito con il 26,1% (26,6% nel 2011), seguito da PS con 19,3% (18,7%), PLR con 17,1% (15,1%), PPD con 11,5% (12,3%), Verdi con 7,4% (8,4%), Verdi liberali con 4,8% (5,4%) e PBD 4,4% (5,4%). I liberali radicali realizzano il balzo maggiore in avanti, ben due punti percentuali, e ciò malgrado sia scoppiato il caso Markwalder tra il primo e il secondo sondaggio.

Rispetto al primo barometro realizzato a marzo, l’UDC rimane sostanzialmente stabile (-0,1 punti percentuali), il PS registra un leggero calo (-0,3 punti), mentre il PLR accentua l’avanzata (+0,8 punti) e il PPD accentua la flessione (-0,3 punti). Stabile il partito ecologista (-0,1 punti) e calo sia per i Verdi liberali (-0,8 punti) che per il Partito borghese democratico di Eveline Widmer-Schlumpf (-0,2 punti). 

Allegati
Potrebbe interessarti anche
Tags
punti
ps
barometro
partito
calo
crescita
ssr
verdi
barometro elettorale
© Regiopress, All rights reserved