Russia 2018
05.07.2018 - 10:460
Aggiornamento : 14:13

Maradona 'sbrocca' e la Fifa lo bacchetta

Il Pibe de Oro aveva attaccato arbitro, designatore e Infantino per il rigore assegnato all'Inghilterra nell'ottavo di finale contro la Colombia

La Fifa replica in maniera secca al commento di Diego Armando Maradona all'indomani della partita vinta dall'Inghilterra contro la Colombia e in un comunicato “rimprovera fortemente” le parole dell'ex calciatore argentino sull'arbitro statunitense Mark Geiger. Ai microfoni della tv venezuelana Telesur Maradona aveva parlato di "furto monumentale" in riferimento al rigore assegnato all'Inghilterra. "L'arbitro stava guardando il panorama e non c'è criterio per il quale non abbia consultato il Var, le parole del Pibe de Oro, che aveva accusato un po' tutti: l'arbitro, "un ladro che sa molto di baseball ma non ha idea di cosa sia il calcio", il designatore Collina, "incapace di scegliere gli arbitri", e Infantino, "che non è riuscito a cambiare la Fifa". Nel suo discorso Maradona aveva più volte chiesto perdono a tutti i colombiani, "anche se non siamo noi giocatori a scegliere gli arbitri, vi chiedo scusa per questo furto monumentale". La massima istanza del calcio mondiale ritiene che le "insinuazioni" di Maradona sono "del tutto inappropriate e del tutto infondate". La Fifa si dice inoltre "estremamente dispiaciuta di leggere queste dichiarazioni da un giocatore che ha scritto la storia del nostro gioco".

Le scuse non hanno tardato ad arrivare. "Diego Maradona si scusa con il presidente Gianni Infantino per le frasi dette sulla Fifa e manifesta assoluto rispetto per questa istituzione e per il lavoro degli arbitri". Con questo tweet, diffuso dal suo avvocato Matias Morla, l'ex 'Pibe de oro', che della Fifa è testimonial, chiede perdono per quanto detto.

Tags
maradona
fifa
arbitro
pibe de oro
pibe
de oro
arbitri
pibe de
inghilterra
infantino
© Regiopress, All rights reserved