laRegione
Nuovo abbonamento
Keystone
+4
HOCKEY
Risultati e classifiche
ULTIME NOTIZIE Sport
CALCIO
1 gior
Casi di Covid-19 a Zurigo e Gc, rinviate le partite
Le due squadre in quarantena fino al 17 luglio a seguito della malattia di Mirlind Kryeziu e Amel Rustemoski
FORMULA 1
1 gior
Racing Point da urlo? C'è una spiegazione
Lawrence Stroll ha costruito una trama di alleanze che porterà alla futura Aston Martin il know-how della Mercedes. Intanto, in Austria Verstappen è il più veloce
CALCIO
1 gior
A Lucerna il Lugano non vuole partire battuto
Dopo la bella prestazione contro il San Gallo, i bianconeri puntano a un successo in trasferta che li avvicinerebbe di molto all'obiettivo finale della salvezza
CALCIO
1 gior
Primo caso di coronavirus in Super League
Il difensore dello Zurigo Mirlind Kryeziu positivo al Covid-19. Ha sintomi lievi e si trova in quarantena
CALCIO
1 gior
Per il Basilea c'è il Wolfsburg o lo Shakthar
Europa League, effettuato il sorteggio per i quarti di finale. I renani nel ritorno degli ottavi devono difedere il 3-0 contro l'Eintracht
CALCIO
1 gior
Champions, l'Atalanta aspetta il Psg
Effettuati i sorteggi per la Final 8 in programma dal 12 al 23 agosto a Lisbona. In caso di qualifica, la Juve affronterà il ManCity o il Real Madrid
CALCIO
1 gior
L'Aarau si separa dall'allenatore Patrick Rahmen
Al suo posto il suo ex assistente Stephan Keller che a sottoscritto un contratto valido fino al 2023
FORMULA 1
1 gior
Confermati i Gp del Mugello e di Sochi
Entrambi gli appuntamenti sono previsti nel mese di settembre. Al momento le gare assicurate sono dieci
HOCKEY
1 gior
Evelina Raselli torna alla Ladies
La 28.enne poschiavina lascia la Svezia dove aveva trascorso gli ultimi sei mesi. In arrivo a Lugano anche Andrea Odermatt e Nathalie Buser
CALCIO
1 gior
Germania - Svizzera a Colonia
La sfida, valida per la Nations League, è in programma il 13 ottobre alle 20.45
Hockey
14.02.2020 - 22:180
Aggiornamento : 15.02.2020 - 00:01

Il Lugano torna da Losanna con due punti

Loeffel, ai rigori, regala ai bianconeri il primo successo stagionale sui vodesi

È un gioco piuttosto fluido quello che caratterizza i primi venti minuti della partita tra Losanna e Lugano. Venti minuti in cui le migliori occasioni della prima parte vanno sul conto dei bianconeri, in particolare con un paio di iniziative di Reto Suri e Alessio Bertaggia, tutte comunque sventate da Tobias Stephan. Poi, poco prima della metà del primo tempo, il Losanna alza un po' il suo baricentro, andando pure lui a tastare il polso del portiere avversario. E con una puntata di Herren, all'8'07”, va pure a colpire un palo (esterno). Passato lo spavento è però ancora la formazione di Serge Pelletier a cercare la prima rete con maggiore insistenza: McIntyre, nel finale del primo tempo chiama ancora in causa Stephan, che si salva con una parata in spaccata. Poi arriva la sirena, che manda tutti negli spogliatoi col punteggio ancora fermo sullo 0-0.

Il colore lo dà Romanenghi

Nei secondi venti minuti i padroni di casa danno l'impressione di prendre un po' di più l'iniziativa. Senza peraltro cavare molto, visto che il risultato resta comunque quello iniziale. Poi, però, un po' contro l'andamento del gioco, a passare per primi sono i bianconeri, che vanno a segno con un tiro di millimetrica precisione di Romanenghi che s'infila nell'angolino alto alla destra di un esterrefatto Stephan. Il Lugano va poi vicino anche al raddoppio, quando a 4 contro 5 McIntyre, sganciato da Bertaggia, si presenta a tu per tu con il portiere avversario, che tuttavia ha la meglio e agguanta il puck con la 'pinza'. Si resta così sul parziale di 0-1, che non muterà più fino alla seconda sirena. Che il Losanna raggiunge con un uomo di momvimento in meno per la penalità di Genazzi a meno di un minuto dal 40'.

Sotto di due reti, il Losanna rialza la testa in 3'

E proprio quella penalità rimediata da Genazzi nel fonale del secondo tempo permette al Lugano di andare in doppio vantaggio alla sua prima conclusione del terzo teriodo. Il gol lo segna Fazzini con un tiro dalla distanza. Peltonen gioca pure la carta del Coach's Challenge, per una presunta ostruzione sul portiere di Klasen, ma dopo aver visionato la rete al monitor, gli arbitri confermano la loro prima impressione: la rete è valida; il parziale alla Vaudoise Arena passa così sullo 0-2. Ma al 44'59” i vodesi si rifanno sotto grazie a una deviazione volante di Herren su centro di Genazzi in situazione di superiorità numerica (espulso Chiesa). E tre minuti giusti giusti più tardi arriva anche il 2-2, complice un'autorete di Vauclair dopo una parata difettosa di Schlegel su tiro di Grenier. Il pareggio ridà slancio ai padroni di casa, che poi moltiplicano i loro sforzi nel tentativo di operare anche il sorpasso. Pelletier intuisce che la situazione rischia di precipitare, e al 49'15” chiama il timeout. A meno di un minuto e mezzo dalla terza sirena Kenins libera Bertschy, che si lancia sul portiere del Lugano, ma Schlegel ci mette una pezza. È l'ultimo sussulto prima del prolungamento.

Nell'overtime Chorney manca il colpo del k.o., che poi trova Loeffel nei rigori

Nell'overtime il Lugano sembra in dbito di energie. È infatti il Losanna a costruire maggiormente. Suri prova allora a ridare slancio ai suoi, e quando quest'ultimo serve Chorney il Losanna è sul punto di capitolare. Ma il numero 16 manda il disco clamorosamente alto. È quella l'occasione più grossa che capita nei 5' di prolungamento, che anche questi si chiudono però senza segnature. Si va così ai rigori, dove l'unico a segnare è Loeffel, che regala così il secondo punto al Lugano.

 

 

 

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 8 immagini
© Regiopress, All rights reserved