il-nuovo-lugano-inaugura-l-anno-con-i-tre-punti
+6
03.01.2020 - 22:04

Il 'nuovo' Lugano inaugura l'anno con i tre punti

Prima, importante vittoria dell'era Pelletier a spese del Friborgo, nella sera dell'esordio in panchina di Rob Cookson. In gol Postma, Klasen e un decisivo Bertaggia

Sono tre punti davvero importanti, quelli con cui il Lugano inaugura il 2020 alla Cornèr Arena, vincendo lo scontro diretto con il Friborgo. In una serata in cui i bianconeri per l'occasione scendono in pista con due stranieri davanti e due dietro, siccome manca il finlandese Lajunen a cui nelle scorse ore è nato il figlio (e che di nome fa Liam). Ed è proprio uno dei due canadesi delle retrovie, ovvero Paul Postma, fresco di rientro dalla Spengler, ad aprire le marcature al 10', su illuminante servizio di McIntyre. In un primo tempo in cui il Lugano la fa da padrone, con il Friborgo che si crea la miglior occasione per segnare proprio negli istanti finali, quando Zurkirchen riesce in qualche modo a intercettare un tiro a botta sicura di Lhotak.

Bertaggia decisivo

Nel secondo tempo il Friborgo prova immediatamente a cambiar passo, ma invece è il Lugano che si porta fin sul 3-0 grazie a uno spunto di Klasen in situazione di superiorità numerica (al 24'23''), e poi a Bertaggia che segna addirittura quando il Lugano è in pista con un uomo in meno (al 28'00'', con Postma in panchina), prima che il powerplay friborghese segnasse il punto del 3-1 diciotto secondi dopo. Una nuova rete ospite in powerplay – di Mottet, al 5' del terzo periodo (con Ronchetti chiamato a scontare una penalità per eccesso di giocatori in pista) – ha però poi riportato improvvisamente in carreggiata la squadra di Dubé, facendo venire i dubbi a quella diretta da Pelletier, nella sera del debutto sulla panchina bianconera del nuovo assistente canadese Rob Cookson. Finché a mettere tutti d'accordo ci pensa ancora Alessio Bertaggia, che riceve il disco da McIntyre (al terzo assist di serata) e brucia tutti sul tempo, depositando alle spalle di Berra il puck della sicurezza a poco più di cinque minuti dal termine. Il Friborgo prova comunque a togliere anche il portiere, a 2'52'' dal termine. E al 58'00'' gli ospiti beneficiano pure di una penalità inflitta a Zurkirchen per sgambetto, ma il Lugano - con merito - riesce a difendere i due gol di vantaggio sino al termine.

HOCKEY: Risultati e classifiche

Guarda tutte le 10 immagini
Potrebbe interessarti anche
© Regiopress, All rights reserved