Hockey
22.01.2019 - 22:040

Il Lugano sorride

Gli uomini di Ireland partono fortissimo e poi sono bravi a gestire il vantaggio riuscendo a espugnare Bienne per 5-3

Il Lugano si presenta a Bienne senza l’infortunato Sannitz. Lapierre gioca dunque al centro, mentre in difesa rientra Jecker. All’ultimo momento deve alzare bandiera bianca anche Vauclair, dolorante allo stomaco.

Il Bienne deve invece fare a meno dell’infortunato Earl.

I bianconeri iniziano di grande carriera. Un errore di Brunner permette a Walker d’involarsi solo verso Hiller e segnare la prima rete dopo appena 42 secondi. Al 7’ arriva il raddoppio, frutto di una precisa conclusione di Chorney. Il Lugano in seguito spreca altre due ottime occasioni, la prima con Hofmann, la seconda con Lajunen. Il Bienne da parte sua non porta grandi pericoli, se non in powerplay, anche perché la difesa bianconera fa un buon lavoro.

Anche nel secondo periodo gli ospiti mantengono il controllo della contesa. Bürgler colpisce un palo e Klasen in powerplay sfiora la terza rete. La gioia è però solo rimandata. Loeffel, in superioritâ numerica, segna il 3-0 al al 30’ con uno dei suoi tiri dalla linea blu. Il Bienne, messo alle corde, riesce a reagire grazie a un powerplay. Hügli al 37’ realizza il primo punto locale. I padroni di casa ora ci credono e spingono molto, ci vuole un miracolo di Merzlikins per fermare un tiro a botta praticamente sicura di Neuenschwander sul finire del tempo centrale.

Il terzo tempo inizia in salita. Al 43’ Pouliot segna il secondo punto. Il Bienne preme alla ricerca del pareggio, ma in fin dei conti il Lugano gestisce bene il vantaggio, Al 59’ arriva con una ripartenza il gol di Hofmann che porta i bianconeri sul 4-2. A 17’’ dalla fine Rajala raccorcia lo scarto, ma è solo uno spavento. A porta vuota Morini segna il 5-3 finale e il Lugano festeggia.

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
lugano
bienne
powerplay
© Regiopress, All rights reserved