Hockey
05.01.2019 - 04:260

Il sogno è svanito. Ma ora ce n'è un altro

Ai Mondiali in Canada Il cammino della Nazionale U20 si arresta in semifinale. Stasera, però, i ragazzi di Wohlwend vanno in pista per contendere il bronzo ai russi

Non bastano i 'Let's go, Switzerland!' che riecheggiano sotto il tetto della Rogers Arena di Vancouver. Dove, naturalmente, nessuno perdonerà mai ai finlandesi di aver privato il Canada di una semifinale che gli era semplicemente promessa. Incitamenti o no, la Svizzera di Christian Wohlwend finisce con l'andare a sbattere addosso a una Finlandia solida, ispirata e soprattutto concreta. E che nelle primissime fasi di una sfida che vale un posto in finale ai Mondiali juniores in Canada rifila ai rossocrociati addirittura quattro gol in meno di otto minuti (!). A quel punto, logicamente il povero Luca Hollenstein – portierino zugano che aveva fatto ammattire gli svedesi nei quarti – deve lasciare il posto ad Akira Schimid, in una serata che diventa un incubo per i ragazzi di Wohlwend. A cui davvero non va bene nulla. Basti citare un episodio del sesto minuto, quando Justin Sigrist si ritrova davanti al portiere finlandese col puck del 2-1 sulla paletta del suo bastone, e invece il tiro 'ciccato' dall'attaccante dei Gck Lions finisce col lanciare in contropiede Kupari e capitan Talvitie, che al 5'53'' festeggiano già il terzo gol.

L'unica soddisfazione per gli elvetici arriva al 16'40'', quando Kurashev (servito da Leuenberger e Müller) segna il punto del 4-1. Ai rossocrociati non basta neppure l'ottimo inizio di periodo centrale, visto che al 28' Heponiemi – e in quel caso, contro l'andamento del gioco – ottiene il 5-1 che chiuderà anticipatamente il match (finito, per la cronaca, sul 6-1).

Tuttavia, già fra qualche ora – alle 22 in Svizzera (diretta televisiva su MySports) – i giovani elvetici avranno la possibilità di riscattarsi, sfidando una selezione russa battuta 2-1 ieri dagli Stati Uniti in una sfida che mette in palio il bronzo. Medaglia che ai Mondiali Under20 la Svizzera è fin qui riuscita a mettersi al collo una sola volta, nell'edizione del 1998.

 

Potrebbe interessarti anche
Tags
svizzera
canada
wohlwend
mondiali
© Regiopress, All rights reserved